Airlander 10, il ritorno del dirigibile

L’agenzia americana che controlla il traffico aereo ha concesso l’autorizzazione alla costruzione di una nuova generazione di dirigibili per il trasporto passeggeri. Riscopriremo il piacere di volare senza fretta ammirando il panorama?

screenshot2019-01-16at22.19.16
Airlander 10 durante il suo primo volo di prova, nel 2016|Hybrid Air Veichles

Il velivolo più grande del mondo? Nel 2019 non è un aereo super moderno e tecnologico ma… un dirigibile. Si chiama Airlander 10 e con i suoi 92 metri di lunghezza, praticamente un campo da calcio, è detentore del record dal 2016.

Ribattezzato affettuosamente flying bum (sederone volante) a causa delle sue forme, è stato realizzato dalla Hybrid Air Veichles e dopo una serie di test ha ottenuto l’autorizzazione al decollo da parte della Civil Aviation Autorithy, l’ente americano che sovrintende al traffico aereo civile.

 

 

Transatlantico volante. Secondo l’azienda, che pensa di offrire i primi voli commerciali già dal prossimo anno, permetterà ai passeggeri di riscoprire il piacere di un volo lento e panoramico, con tutti i comfort e il lusso di una prima classe a cinque stelle.

 

A proposito di volo: quante persone ci sono in volo in questo momento? Davvero esiste un aeroporto dedicato a Batman? Quanto dura il volo più breve? Ecco 10 cose che (forse) non sai su aerei, voli e aeroporti. | Shutterstock

Potrà sorvolare i poli, le pianure dell'Africa o i deserti in vere e proprie crociere d'alta quota il cui costo non è ancora stato reso noto.

Inizialmente sviluppato per scopi militari, questo dirigibile avrebbe dovuto assicurare all’esercito americano la possibilità di condurre operazioni di sorveglianza e pattugliamento aereo di lunga durata: il velivolo può infatti rimanere in volo per oltre due settimane senza bisogno di atterrare.

 

Il progetto, giudicato troppo costoso per le casse del governo a stelle e strisce, è stato così venduto ai privati.

Sicurissimo... Airlander naviga grazie a due potenti motori diesel ed è gonfiato con elio, un gas molto meno infiammabile rispetto all’idrogeno utilizzato dai dirigibili di vecchia concezione e responsabile di disastri come quello dell’Hindenburg.

Il dirigibile può atterrare e decollare su qualunque superficie piana di dimensioni adeguate. Il primo volo di prova, della durata di 20 minuti, è stato condotto con successo nel 2016, ma un paio di incidenti hanno rallentato il suo percorso verso la concessione dell’autorizzazione commerciale.

... O Quasi. Nel secondo test Airlander si è gentilmente adagiato su un campo subito dopo il decollo mentre l’anno successivo si è improvvisamente sganciato dagli ormeggi innescando la procedura di emergenza che sgonfia il pallone.

 

Nella repentina discesa a terra due persone sono rimaste ferite e la cabina ha subito diversi danni.

 

29 Gennaio 2019 | Rebecca Mantovani