Motori

Primo incidente per l'auto di Google

Durante l'incidente google sostiene che il pilota fosse umano.

No, non si tratta delle Google Car che girano per il mondo scattando foto per la funzione “street view” delle Google Maps, ma di quell'automobile speciale che affronta l’asfalto senza pilota.

“Google sostiene che al volante della sua Toyota Prius c’era un pilota umano… niente robot”

Senza pilota - Google non lavora solo su progetti web, ma anche su quello che conosciuto come Self Driving Car - auto senza conducente - un sistema che permette alle auto di scorrazzare per le strade da sole grazie a un serie di sensori che rileva le caratteristiche dell'ambiente circostante. L’auto “autonoma” di Google, nello specifico una Toyota Prius, è rimasta coinvolta in un tamponamento a Mountain View, in California, non distante dalla sede di BigG.

Testimone oculare - La Toyota Prius “driverless” di Google, stando alle ricostruzioni fornite da un testimone oculare, pare abbia causato un tamponamento a catena. La Toyota Prius di BigG sembra che abbia effettuato una frenata di emergenza al limite del bloccaggio, ma che non sia riuscita a evitare una seconda Prius che la precedeva. La seconda Prius ha tamponato un’Honda Accord che a sua volta è andata contro a un’altra Accord che ha preso in pieno una terza Prius. A Mountain View hanno davvero una grande fantasia in fatto di automobili…

Versione di Google - BigG non nega il tamponamento anche se sostiene che siano rimaste coinvolte solo due auto e non cinque. Ma riferisce anche che in quel momento la sua Toyota Prius senza pilota era guidata invece da un pilota “umano” e non procedeva in modalità autonoma. (pp)

Silvia Ponzio

Guarda il video

10 agosto 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us