Motori

Porsche: un sistema per fare a meno dei pedali

Un nuovo cruise control che impara i percorsi frequenti.

Gli ingegneri di Porsche stanno lavorando a un nuovo crusie control: per guidare non ci sarà più bisogno di toccare i pedali.

“I ricercatori tedeschi stanno testando un innovativo cruise control che impara i percorsi”

Innovativa da guidare - Il nuovo sistema ideato dal produttore di automobili tedesco si chiama ACC InnoDrive ed elimina il biosgno di toccare i pedali: il concept intende creare un veicolo più sicuro ed efficiente che può “imparare” le strade che si percorrono più spesso.

Conosce la strada - Coprendo in macchina ripetutamente un percorso, il sistema traccia e memorizza il viaggio, segnando alcune note: velocità media, cambi di pendenza, curve e altri parametri. L’automobile provvede poi a utilizzare questi dati grezzi per creare un profilo del viaggio, che include l’andatura e la velocità generalmente utlizzate dal veicolo tra il punto A e il punto B del tragitto.

Come si guida - Il sistema è in grado di analizzare, oltre ai dati registrati, anche ciò che avviene intorno all’automobile, a una distanza di duecento metri. L’ACC InnoDrive di Porsche rallenta l’automobile in caso di necessità, come in presenza di veicoli lenti che precedono, ma il pilota, con un comando al volante, può variare la velocità o riabilitare la guida manuale in qualsiasi momento.

Quando arriva - Il pilota deve provvedere solo alla guida, utilizzando lo sterzo. Al momento il sistema è ancora un prototipo, in previsione per il 2014, ma è stato testato sul modello Panamera S della casa automobilistica tedesca. Il fine è di produrre un sistema che possa ottimizzare i consumi di carburante sui percorsi quotidiani. (pp)

Niccolò Fantini

1 luglio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us