Motori

Peugeot EX1: elettrica da record

A Nürburgring è la eco-auto più veloce.

La Peugeot EX1, concept della casa automobilistica francese, stabilisce un nuovo record di velocità tra le auto elettriche sul circuito di Nürburgring.

“Il prototipo nasce per celebrare il 200simo anniversario della casa automobilistica francese”

Sprint elettrizzante - È solo un prototipo ma in pista se la cava alla grande. La Peugeot EX1, pilotata da Stephane Caillet, ha stabilito un nuovo record di velocità per le auto elettriche sul circuito Nordschleife del Nürburgring: 9 minuti e 1,338 secondi. Polverizzati i record precedenti fatti segnare da una Mini E speciale progettata dal gruppo Bmw che aveva girato in 9:51.

Potente motore elettrico - Il risultato per quanto spettacolare non sorprende gli addetti ai lavori che avevano ammirato la Peugeot EX1 in occasione del salone di Parigi del 2010 definendola un modello dalle enormi potenzialità in grado di erogare una potenza impressionate di 340 Cv merito della una coppia di motori elettrici e della carrozzeria bassa e profilata, disegnata appositamente per fruttare la massima penetrazione aerodinamica. Nel suoi giri di prova la Peugeot EX1 ha girato alla media di oltre 144 Km/h su circa 20 Km dell'impegnativa pista tedesca.

Condizioni avverse - L'exploit velocistico ottenuto dalla Peugeot EX1 è stato omologato da WIGE Performance, l'azienda che si occupa dei rilevamenti cronometrici ufficiali al Nurburgring. Peccato che, in occasione del record ci fossero della condizioni meteo tutt'altro che favorevoli con un forte vento contrario. Il record di per sé non significa che la Peugeot EX1 andrà presto in produzione perché questo prototipo è stato sviluppato essenzialmente per celebrare i 200 anni dalla fondazione della casa automobilistica transalpina. Detta in altri termini non sappiamo quando entrerà davvero in fase di produzione. (gt)Silvia Ponzio

Guarda il video dell'impresa

8 maggio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us