Motori

Perchè le auto moderne hanno linee tondeggianti?

Il passaggio dalle forme squadrate degli anni ‘70 a quelle più moderne e tondeggianti non è solo questione di moda e di design.

Tra la fine degli anni ‘80 e i primi anni ‘90 il mondo delle auto è cambiato radicalmente nelle forme e nel design: le vetture squadrate che avevano caratterizzato la produzione delle principali case automobilistiche lasciano il posto a linee più morbide e tondeggianti. Solo questione di stile e di mode?

In realtà no: il cambio di direzione nella progettazione delle carrozzerie è infatti strettamente legato alla fluttuazione del prezzo del petrolio.

Più tondo, meno benzina. Le linee tondeggianti sono molto più aerodinamiche rispetto a quelle squadrate e consentono, a parità di motore e prestazioni, di ottenere consumi più bassi.

Le vetture dalle linee morbide sono comparse per la prima volta negli anni ‘30 del secolo scorso, proprio per permettere ai costruttori di migliorare l’efficienza di motori primitivi e assetati di carburante.

Nei decenni successivi il prezzo del petrolio ha però iniziato a diminuire e negli anni ‘70 il contenimento dei consumi non è stato più tra le priorità delle case automobilistiche che hanno così iniziato la costruzione di auto dalle forme più dure e aggressive .

L’evoluzione del design è ben spiegata nel video che trovate qui sopra che è stato pubblicato qualche giorno fa su Vox.

Se ti piacciono le forme delle macchine, non perdere anche i nostri quiz che mettono alla prova la capacità di riconoscere marca e modello di un autovettura soltanto guardando la sua sagoma.

24 dicembre 2016 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us