Motori

Neuralink: cervello e computer connessi entro un anno

Elon Musk annuncia i progressi della sua start-up neuralink e promette la connessione cervello-computer entro un anno.

Per la seconda volta in pochi mesi Elon Musk parla della sua ultima società, Neuralink, e di come sia ormai prossima a sperimentare su un essere umano la connessione cervello - computer messa a punto dai suoi ricercatori.
Durante una recente intervista radiofonica il magnate della Silicon Valley ha affermato che il primo trial clinico partirà entro un anno. 

 

Ma come funziona questa tecnologia che sembra uscita da un film a metà tra horror e fantascienza? E soprattutto, a che cosa dovrebbe servire?

 

Tutti cyborg? L'idea alla base di Neuralink è quella di realizzare una vera e propria interfaccia per collegare il cervello umano a un computer. L'obiettivo dovrebbe essere quello di sostituire con l'informatica le aree del cervello danneggiate da incidenti o malattie neurodegenerative e quindi restituire ai pazienti le funzionalità compromesse.

Per esempio, un malato di Alzheimer potrebbe vedersi restituire i ricordi e la memoria, mentre la vittima di un trauma spinale potrebbe tornare a controllare le gambe o le braccia.

 

Solo un buchino... Dal punto di vista clinico, ha spiegato Musk, l'interfaccia verrebbe applicata rimuovendo un pezzo di scatola cranica, del diametro di un paio di centimetri, nel paziente.

 

La tecnologia di Neuralink è ancora agli albori e, se mai porterà qualche risultato, lo vedremo tra diversi anni. 

 

Ma quindi Musk vuole trasformarci tutti in cyborg? «Lo siamo già, almeno in parte"», ha affermato l'imprenditore. «La nostra vita dipende da smartphone, tablet e PC: quando vi si rompe il cellulare non avete la sensazione che vi manchi una parte del corpo?».

25 maggio 2020 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us