Motori

Lo scooter elettrico e pieghevole

Uno 3 electric: lo scooter pieghevole che si crede un Transformer.

Si è visto al recenete CES di Las Vegas: Uno 3 electric, lo scooter pieghevole che si crede un Transformer. Megatron e Bumblebee non c’entrano: è un veicolo ecologico per la mobilità del futuro.

“Presentato alla fiera di Las Vegas, è un ciclomotore ecologico in stile Transformer”

Forma improbabile – Il nuovo prodotto del costruttore BPG Motors, specializzato nella produzione artigianale di piccole serie di motociclette, è uno speciale scooter, giunto ormai alla terza evoluzione, con tre ruote: due sono affiancate e servono per la trazione posteriore. E una posta invece all’anteriore, le cui forcelle però si piegano all’interno della struttura e lo trasformano in una sorta di monociclo in stile Segway.

Personal Mobility Vehicle – Per ora è solo una proposta, ma l’azienda crede che in futuro ci sarà spazio, soprattutto in ambito urbano, per questa tipologia di veicoli. A cosa serve lo scooter pieghevole? Innanzitutto a girare nei centri urbani chiusi al traffico, dato che è dotato di motorizzazione elettrica a impatto zero.

Lotta al traffico - Poi, nei casi in cui il traffico sia caotico o per qualche altra ragione gli ingombri del veicolo possano influire negativamente sul viaggio, è possibile far convergere l’anteriore del motociclo all’interno della struttura, rendendo così il mezzo poco ingombrante, poco più di un monociclo come il Segway. Naturalmente il pilota deve sapersi destreggiare, con l’ausilio di sensori di movimento e di bilanciamento, nella guida senza la ruota anteriore. Ma, se il percorso lo permette, per viaggiare a velocità degne di un motociclo, la forcella anteriore si sviluppa e appoggia la ruota per terra, trasformando l’Uno 3 electric in una moto a tutti gli effetti.

Auto ecologiche: top e flop. Guarda la gallery!

13 gennaio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us