Motori

Linux sale a bordo delle automobili

Il pinguino si fa tentare dal mercato delle auto smart.

di
Linux annuncia l'Automotive Grade Linux Workgroup, un progetto nato con la collaborazione di big del calibro di Intel, Jaguar Land Rover, Nissan, Samsung e Toyota. Neanche il software libero è riuscito a rinunciare all'enorme, ancora potenziale, mercato delle auto smart.

"Hi-tech open source nelle automobili, per contenere i prezzi"
Il pinguino sale in auto - Che l'automobile fosse la prossima piattaforma sulla quale caricare tonnellate di tecnologia lo si era capito ormai da tempo. Ora, però, c'è una novità: almeno parte del software di gestione e di intrattenimento che girerà a bordo della nostra auto potrebbe essere libero. Linux Foundation, infatti, ha appena annunciato l'Automotive Grade Linux Workgroup. Si tratta di un gruppo di lavoro con il compito di sviluppare software libero per la gestione della tecnologia delle auto del futuro.

Chi partecipa - La lista delle adesioni all'iniziativa è molto lunga e piena di stelle dell'hi-tech, oltre a noti produttori di auto. Aisin AW, DENSO Corporation, Feuerlabs, Fujitsu, HARMAN, Intel, NEC, NVIDIA, Reaktor, Renesas, Samsung, Symbio, Texas Instruments e Tieto tra i "tecnologici" e Jaguar Land Rover, Nissan e Toyota tra gli "automobilistici".

In auto come a casa - Una collaborazione che fa comodo a tutti. Linux può salire in auto, guadagnando una bella quantità di nuovi adepti, mentre le aziende automobilistiche e tecnologiche ottengono una sterminata platea di sviluppatori patiti dell'open source pronti a fare la propria parte per raggiungere l'obiettivo. Che è apertamente dichiarato: proporre agli utenti-automobilisti la stessa esperienza a casa, in ufficio e in auto. Il tutto dovrebbe concretizzarsi in un sistema Linux in grado di controllare l'elettronica dell'auto e i sistemi di intrattenimento, con un' interfaccia in stile Debian o Fedora. Noi tutti, invece, potremmo forse ottenere il risultato migliore: molta tecnologia in automobile, ma a un piccolo prezzo grazie all'open source. (sp)

Le 10 tecnologie che cambieranno la tua auto

21 settembre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us