Motori

Le plastiche delle auto si rinforzano con la frutta

Una ricerca scientifica sulle nanocellulose derivate dalla frutta.

Alcuni scienziati brasiliani hanno sviluppato un sistema per utilizzare le fibre di alcuni frutti per costruire le plastiche utilizzate nell’industria automobilistica.

“Una ricerca brasiliana sulle nanocellulose con applicazioni nel settore delle auto”

Automobili bio – Secondo gli studi dei ricercatori carioca le fibre contenute in alcune piante, come l’ananas e il banano, possono essere utili per costruire materiali plastici più forti, più leggeri e, ovviamente, più eco compatibili delle normali plastiche costruite con i derivati del petrolio. Le fibre utilizzate servono per rinforzare le nuove plastiche, a suon di nanocellulose. Secondo gli scienziati i materiali così creati in laboratorio sono duri e compatti addirittura come il Kevlar, il materiale così duro da essere usato per i giubbotti antiproiettile.

Idea da cogliere? - Lo studio è stato svolto da un team della Sao Paulo State University: "Le proprietà di queste plastiche sono incredibili. Sono leggere e molto forti, circa il 30 percento più leggere e dalle tre alle quattro volte più forti delle classiche plastiche. Crediamo che molte parti delle automobili, inclusi i cruscotti e i paraurti, in futuro saranno composti da nano-fibre derivate dalla frutta”.

Per veicoli futuri - Opinione dei ricercatori brasiliani è che le plastiche rinforzate con le nanocellulose abbiano notevoli vantaggi in termini meccanici, rispetto alle consuete materie utilizzate nell’industria automobilistica: una maggior resistenza ai danni causati dagli urti, dal contatto con i carburanti, l’acqua o l’ossigeno. Alcuni produttori di automobili stanno già sperimentando questa tipologia di plastiche per le auto del futuro e in Brasile sono convinti che, visti i promettenti risultati, le plastiche rinforzate con le nanocellulose delle piante potrebbero già essere utilizzate entro i prossimi due anni. (pp)Niccolò Fantini

Dieci prototipi incredibili. Guarda la gallery!

29 marzo 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us