Motori

L'auto con i sedili in pelle. Di pomodoro

Ford e Heinz al lavoro per realizzare una ecoplastica con gli scarti della produzione del ketchup.

Scocca in alluminio, cerchi in lega, fari allo xeno e interni…. in pomodoro. Sì, avete letto bene. Sedili e tappetini della vostra prossima automobile potrebbero essere realizzati con un materiale di origine vegetale ottenuto dagli scarti della lavorazione del pomodoro.

La strana coppia. Lo ha annunciato qualche giorno fa Ford, che ha recentemente stretto un accordo con il gigante del ketchup H.J. Heinz per la realizzazione di questo curioso progetto. Obiettivo delle due aziende è quello di utilizzare bucce, torsoli, foglie e rami dei pomodori per la realizzazione di una ecoplastica da impiegare negli interni delle auto.

La ricerca è ancora in fase embrionale e le sfide tecnologiche da superare non sono da poco. Prima tra tutte quella di trasformare le fibre vegetali dei pomodori in qualcosa di sufficientemente robusto e compatto da poter essere impiegato a livello industriale.

Altre stranezze a motore
VAI ALLA GALLERY (N foto)


Materie prime naturali. Ciò che è sicuro è che a Ford non mancheranno le materie prime: Heinz spreme ogni anno 2 milioni di tonnellate di pomodori: una quantità di passata sufficiente a riempire almeno un migliaio di piscine olimpioniche.

L’utilizzo di materie prime naturali non è comunque nuovo in casa Ford: già una quindicina d’anni fa l’azienda di Detroit aveva provato ad impiegare fibre di cocco, cotone riciclato, pula di riso e soia nei tessuti delle proprie vetture.

Le vecchie auto del futuro
VAI ALLA GALLERY (N foto)

27 giugno 2014 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us