Motori

​L'aereo che combatte il jet lag

Con un sistema di illuminazione a LED che segue la luce del sole e altri aspetti innovativi, l'350 XWB promette di contrastare il malessere dei voli intercontinentali. E di ridurre del 25% le emissioni di CO2 

Chi deve affrontare un volo intercontinentale ha spesso un incubo: il jet lag. Ma potrebbe esserci un nuovo modo per combattere la sensazione di intontimento e il malessere che colpisce chi viaggia a lungo su un aereo. Si tratta dell'ultimo velivolo prodotto da Airbus e sviluppato per Qatar Airways, l'A350 XWB. È un mezzo progettato proprio per mitigare gli effetti del jet lag. Dopo 2600 ore di test flight e un investimento di 15 miliardi, l'350 XWB ha iniziato a solcare i cieli.

Attenzioni all'avanguardia. Per contrastare "il male del viaggiatore", le due compagnie aeree hanno lavorato su tre elementi. C'è un sistema di illuminazione a LED in grado di cambiare colore delle lampadine assecondando la naturale variazione della luce solare durante lo spostamento intercontinentale (oltre a sintonizzarsi con i ritmi circadiani dei passeggeri).

L'impianto di aerazione mantiene una pressurizzazione costante all'interno della fusoliera (equivalente a quella di un'altitudine di 1.828,8 metri) e un ricambio dell'aria ogni 2-3 minuti. Inoltre i sedili più spaziosi e distanziati l'uno dall'altro migliorano il comfort del passeggero.

Un volo più sostenibile. Oltre a proporre quella che dovrebbe essere un'esperienza di viaggio migliore, l'A350 XWB promette di essere più efficiente a livello energetico. Più della metà è costituita da plastica rinforzata con fibra di carbonio, il che significa un peso inferiore alla media e un minor fabbisogno di carburante per percorrere le stesse distanze dei velivoli di pari stazza, producendo circa il 25% di emissioni in meno. Le compagnie aeree sembrano orientate a investire sulle caratteistiche del nuovo Airbus: a oggi, sono 775 i modelli ordinati da 41 compagnie diverse.

25 dicembre 2015 Silvia Malnati
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us