Motori

L’aereo a idrogeno che circumnaviga la Terra

È un concept di Lockheed.

Avete mai sentito parlare della pittima minore? Se anche voi - come noi, d’altra parte - siete cresciuti a pane e Quark, già saprete di cosa si tratta; per tutti gli altri, invece, precisiamo che è un uccello, appartenente alla stessa famiglia della beccaccia e del chiurlo, in grado di compiere la migrazione senza soste più lunga del mondo: due volte all’anno, infatti, vola dall’Alaska alla Nuova Zelanda - e viceversa - senza nutrirsi, né posarsi a terra. D’accordo, la nostra sintetica spiegazione non sarà certamente all’altezza del peggior Piero Angela, ma noi cerchiamo di fare informazione tecnologica, non ornitologica. La pittima, in realtà, ha poco a che fare temi hi-tech a noi cari, mentre c’entra eccome la scelta di Lockheed di ispirarsi a lei per progettare l’aereo del futuro.

Si chiama Stratoliner e ha forme che richiamano molto da vicino quelle del mondo avicolo: ha un lungo “becco” frontale, simile a quello che caratterizzava il vecchio Concorde, un’ampia coda biforcuta, proprio come le rondini e i più moderni caccia militari, nonché due ali larghissime dal profilo sinuoso, che conferiscono al velivolo una portanza eccezionale. Silhouette a parte, la vera novità sta tutta nel sistema di propulsione che utilizzerà come carburante l’idrogeno. Accanto alla fusoliera, troveranno posto due coppie di turboventole criogeniche, che offriranno il duplice vantaggio di consumare pochissimo e di ridurre a zero le emissioni, permettendo la circumnavigazione dell’intero globo terrestre con un solo pieno.

Al momento lo Stratoliner è soltanto un concept, ma ci rallegra constatare che talvolta il duro lavoro di secoli e secoli di selezione naturale può diventare fonte d’ispirazione per lo sviluppo di nuove tecnologie: alla fine, Madre Natura rimane pur sempre un’impareggiabile designer. (sp)

27 settembre 2011 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La (brutta) storia della follia raccontata attraverso i re e gli imperatori ritenuti pazzi, i rimedi adottati nei secoli per “curarla” e l'infinita serie di pregiudizi e superstizioni che hanno reso la vita dei malati un inferno peggiore del loro male. E ancora: quando le donne si sfidavano a duello; la feroce Guerra delle due Rose, nell'Inghilterra del '400.

ABBONATI A 29,90€

Senza l'acqua non ci sarebbe la Terra, l'uomo è l'animale che ne beve di più, gli oceani regolano la nostra sopravvivenza: un ricco dossier con le più recenti risposte della scienza. E ancora: come agisce un mental coach; chi sono gli acchiappa fulmini; come lavorano i cacciatori dell'antimateria; il fiuto dei cani al servizio dell'uomo.

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us