La seconda vita dei distributori di benzina

In un mondo senza petrolio a che cosa potrebbero servire le pompe di benzina? A ben poco. Come riciclarle? Ecco la proposta di un artista australiano che ha ripensato l'utilizzo di 40 distributori in occasione del lancio di una nuova auto elettrica. Ecco le più belle.

7212964520_2cf9135e4e_kcopiaimg_7980copiaimg_7931copia7212950804_3ed8bf1201_kcopia7213009890_31f65a5770_kimg_7963copia7212980158_510eaced0f_kimg_8004copiaimg_7986copiaimg_7991copiaimg_7953copia7212952716_a0d529f597_kimg_8003copiaimg_7926copiaimg_8000copiaimg_7934copiaimg_7966copiaimg_7940copiaimg_7956copiaimg_7987copiaApprofondimenti
7212964520_2cf9135e4e_kcopia

In un mondo senza petrolio (ma quanto ne resta ancora?), come si potrebbero riutilizzare i distributori di benzina?
Partendo da questo interrogativo, la casa automobilistica giapponese Nissan, in collaborazione con l'artista australiano James Dive, ha dato vita a una carrellata di proposte alternative, tutte interattive e funzionanti, su come riciclare una pompa di benzina.  
L'esposizione è intitolata “Un mondo senza petrolio” ed è stata realizzata in occasione del lancio in Australia dell'auto elettrica Leaf

Sul tema dell'auto elettrica è anche sulla copertina del numero 240 di Focus, in edicola dal 20 settembre.

Secondo la più recente indagine di PIKE Research – un autorevole istituto di ricerca internazionale sulle energie rinnovabili e le tecnologie pulite - entro il 2020 in Europa ci saranno 4,1 milioni di punti di ricarica installati. Ma non sarà necessario attendere così tanto per mandare in pensione le prime pompe di benzina: già per il 2013 a Londra è previsto il sorpasso e le colonnine di ricarica delle auto elettriche saranno più numerose dei distributori di carburante. 

E in Italia? Per il momento siamo fermi a 400 colonnine lungo tutta la penisola, ma l'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha varato una serie di agevolazioni per la realizzazione di circa mille punti di ricarica in 9 regioni italiane entro il 2015. Ma per saperne di più e per capire perché già oggi un auto elettrica potrebbe essere conveniente, non perdete il numero 240 di Focus.

Per chi viaggia a benzina 10 trucchi e consigli per risparmiare carburante.


Non solo elettrica ma anche pieghevole: si chiama Hiriko Fold e arriverà nel 2013.

img_7980copia

La cabina telefonica

img_7931copia

La fontana

7212950804_3ed8bf1201_kcopia

Il pianoforte

7213009890_31f65a5770_k

Il minigolf

img_7963copia

L'abat-jour

7212980158_510eaced0f_k

La cuccia

img_8004copia

L'amplificatore

img_7986copia

La libreria

img_7991copia

La fioriera

img_7953copia

L'acquario

7212952716_a0d529f597_k

Il distributore di caramelle

img_8003copia

La lavagna

img_7926copia

Lo spaventapasseri

img_8000copia

La macchina dei pop corn

img_7934copia

La gabbia per uccelli

img_7966copia

Il barbiere

img_7940copia

Il distributore di bibite

img_7956copia

Zoltar, la macchina della fortuna

img_7987copia

... E molti altri modelli, dalla casa per le bambole al frigorifero, sul sito ufficiale del lancio di Nissan Leaf in Australia (www.zeropetrol.com.au).

In un mondo senza petrolio (ma quanto ne resta ancora?), come si potrebbero riutilizzare i distributori di benzina?
Partendo da questo interrogativo, la casa automobilistica giapponese Nissan, in collaborazione con l'artista australiano James Dive, ha dato vita a una carrellata di proposte alternative, tutte interattive e funzionanti, su come riciclare una pompa di benzina.  
L'esposizione è intitolata “Un mondo senza petrolio” ed è stata realizzata in occasione del lancio in Australia dell'auto elettrica Leaf

Sul tema dell'auto elettrica è anche sulla copertina del numero 240 di Focus, in edicola dal 20 settembre.

Secondo la più recente indagine di PIKE Research – un autorevole istituto di ricerca internazionale sulle energie rinnovabili e le tecnologie pulite - entro il 2020 in Europa ci saranno 4,1 milioni di punti di ricarica installati. Ma non sarà necessario attendere così tanto per mandare in pensione le prime pompe di benzina: già per il 2013 a Londra è previsto il sorpasso e le colonnine di ricarica delle auto elettriche saranno più numerose dei distributori di carburante. 

E in Italia? Per il momento siamo fermi a 400 colonnine lungo tutta la penisola, ma l'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha varato una serie di agevolazioni per la realizzazione di circa mille punti di ricarica in 9 regioni italiane entro il 2015. Ma per saperne di più e per capire perché già oggi un auto elettrica potrebbe essere conveniente, non perdete il numero 240 di Focus.

Per chi viaggia a benzina 10 trucchi e consigli per risparmiare carburante.


Non solo elettrica ma anche pieghevole: si chiama Hiriko Fold e arriverà nel 2013.