Motori

In Germania l’auto si guida col pensiero

Auto che risponde ai comandi del cervello.

Chi non ha mai pensato come sarebbe bello comandare la proria macchina con la sola forza del pensiero? Bene, secondo alcuni ricercatori tedeschi la telecinesi automobilistica è già diventata realtà.

“Ricercatori tedeschi sviluppano un’automobile che risponde ai comandi del cervello”

Invenzione tedesca - Il Professore Raul Rojas e il suo team di scienziati dell’AutoNOMOS labs della Libera Università di Berlino hanno dichiarato di esserci riusciti, a colpi di intelligenza artificiale: hanno sviluppato un sistema che permette ai guidatori di controllare il veicolo col pensiero. E per provare al mondo il successo del loro esperimento, hanno pubblicato un video con tutti i dettagli, su Youtube.

Come funziona – Prima di tutto ci vuole un piccolo training mentale e grazie a una cuffia wireless che è in grado di catturare il pensiero per mezzo di ben 16 sensori per l’elettroencefalogramma, che misurano l’attività del cervello, il guidatore impare a spostare degli ogetti virtuali con la sola forza del pensiero. Questa tecnologia, applicata a una speciale macchina senziente, una Volkswagen Passat “drive-by-wire”, che ha i comandi elettrici al posto dei classici collegamenti idraulici, si avvale anche di un software dedicato, che trasforma ogni pensiero in un’azione precisa: gira a destra, a sinistra, accellera, frena.

Germania docet - I ricercatori tedeschi hanno inserito i comandi nella speciale Passat, che è in grado di muoversi da sola in mezzo al traffico per mezzo di videocamere, radar e sensori laser. Questa speciale automobile è già in fase di ampio sviluppo nella Libera Università di Berlino, infatti già a ottobre Jack aveva parlato dei loro esperimenti in materia di mobilità con l’ausilio di robot. E che ora si guida anche col pensiero.

I signori del web. Guarda la gallery!

8 marzo 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us