Motori

Il treno invisibile e altre trasparenze a motore

Treni che si mimetizzano nel paesaggio, auto con il cofano di vetro e camion che non bloccano la visuale. Il futuro del trasporti è trasparente? 

Non c’è trucco, non c’è inganno: il treno c’è… ma non si vede. È l’ultima trovata della Seibu Holdings, compagnia ferroviaria giapponese, per celebrare i 100 anni di attività: un convoglio completamente ricoperto di materiale riflettente che è in grado di mimetizzarsi nel paesaggio.

L’avveniristico progetto è stato ideato da Kazuyo Sejima, uno dei più noti architetti del Sol Levante, e potrebbe vedere la luce già nel 2018.


L’idea, a prima vista, sembra interessante: il treno è un mezzo già di per sè confortevole e veloce e quello della Seibu sarà anche particolarmente attento a non rovinare il panorama.

COSÌ VELOCE CHE NON SI VEDE. Il progetto del treno fantasma ha però suscitato qualche perplessità per ciò che riguarda la sicurezza: non sarà pericoloso per il traffico e le persone un treno quasi del tutto invisibile che attraversa campagne e zone più o meno popolate?

Una soluzione potrebbe essere quella di far correre questi convogli su una struttura soprelevata, ma occorrerà attendere ancora qualche mese per conoscere ulteriori dettagli.

Che cosa c'è sotto il cofano? La strada. E finalmente la si potrà vedere. © Land Rover


Auto di vetro. Seibu non è comunque l’unica azienda a puntare su invisibilità e trasparenze nel mondo dei trasporti: qualche tempo fa la britannica Land Rover ha presentato un innovativo prototipo di fuori strada con il cofano… trasparente, che permette al conducente di vedere il terreno al di sotto della vettura.

In realtà si tratta di un’applicazione della realtà aumentata: un sistema di telecamere riprende il fondo stradale e lo proietta sul parabrezza creando l’illusione di un vano motore in cristallo.

Meglio non superare: finalmente vedremo la strada anche dietro ai grandi camion. © Samsung Tomorrow


Buco con il camion attorno. Qualcosa di simile l’ha fatto anche Samsung, che ha equipaggiato alcuni autotreni con grandi schermi posteriori sui quali viene proiettata l’immagine ripresa da una telecamera frontale.

In questo modo chi è dietro al TIR può sapere che cosa sta succedendo al traffico che lo precede, se deve prepararsi a una frenata d’emergenza o può effettuare un sorpasso in totale sicurezza.

23 aprile 2016 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us