Motori

Il nuovo concept di Zagato e Alfa Romeo

Made in Zagato, potenziata Alfa Romeo...

Tra le ultime news in materia di supercar e motori, circola in Rete la prima immagine della nuova Alfa Romeo TZ3 Corsa: un concept sviluppato dall’azienda milanese Zagato, specializzata nelle carrozzerie per automobili e nel disegn industriale e super esclusiva perché realizzata in un unico esemplare.

“Sportiva e unica: costruita da Zagato, potenziata da Alfa Romeo.”

Collaborazione continuativa - Il Concept si vedrà venerdì prossimo, 23 Aprile 2010, al XII Concorso di Eleganza di Villa D’Este, sul lago di Como. La nuova sportiva Alfa Romeo celebra la storia delle auto col biscione e suggella la collaborazione con l’artigiano meneghino. Come dicono gli organizzatori della manifestazione: “In occasione del centenario del marchio Alfa Romeo, Zagato rende omaggio all’anniversario del marchio italiano e presenta la TZ3 Corsa, simbolo della collaborazione ricca di tradizione tra i due marchi. L’idea di bellezza utile scaturisce, da un lato, da una filosofia funzionale e, dall’altro, dalla tradizione motoristico-sportiva che Zagato condivide con Alfa Romeo dal 1919.”

Anima sportiva e design esclusivo - Anche lo stesso Andrea Zagato, patron dell’azienda e nipote del fondatore, dichiara che: "La TZ3 Corsa non è un esercizio di design”. La macchina è stata commissionata da Martin Kapp, un facoltoso appassionato tedesco, ed è un esemplare unico, che non può circolare per le strade, come riportato nella sigla “Corsa”. È l’ideale erede delle mitiche Alfa Romeo Giulia TZ e TZ2 degli anni ’60. Monta infatti il famoso telaio “Tubolare Zagato” che, nella versione 2010, è tutto in carbonio. La carrozzeria è in alluminio ed è eseguita a mano, artigianalmente. Il motore invece è il V8 da 4.7 litri Alfa Romeo, già montato sulla coupé sportiva, in edizione limitata, del 2007: la 8C competizione.

21 aprile 2010
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us