Motori

Guida autonoma: al via la sperimentazione in Italia

Il Ministro dei trasporti Toninelli ha autorizzato la prima sperimentazione su strada di un'auto a guida autonoma, "assistita" da un pilota umano per eventuali emergenze.

Anche l'Italia apre la sua rete stradale alle vetture a guida autonoma, almeno in via sperimentale. A darne l'annuncio è lo stesso Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, con un post su Facebook pubblicato il 7 maggio. L'autorizzazione a condurre i primi test su strada delle vetture senza conducente è stata concessa all'unica azienda che fino ad oggi l'ha richiesta, la VisLab di Parma.

«Questo Ministero guarda al futuro e alle nuove tecnologie per la sicurezza e la serenità di chi viaggia» scrive Toninelli. Dopo un primo parere positivo espresso lo scorso 22 marzo dall'Osservatorio tecnico di supporto per le Smart Road, il ministero ha deciso di concedere l'autorizzazione definitiva a VisLab.

Dove incrociarla. Per ora i test potranno essere condotti solo in ambito urbano, su tratti stradali ben identificati delle città di Torino e Parma. L'autorizzazione alla circolazione è stata concessa solo a una specifica vettura, identificata dal numero di telaio e dotata di un particolare contrassegno. La sperimentazione partirà non appena i comuni interessati avranno effettuato le necessarie attività di comunicazione per informare l'utenza che su quei tratti stradali potranno imbattersi in una vettura a guida autonoma.

Mai da sola. Il protocollo concordato con il Ministero prevede che, comunque, al posto di guida dell'auto ci sia sempre un operatore umano pronto a prendere il comando in caso di necessità. VisLab è una start-up dell'Università di Parma fondata da Alberto Broggi, docente di ingegneria informatica dell'Ateneo e uno dei massimi esperti al mondo nei sistemi di guida autonoma. Il primo prototipo di auto senza conducente di VisLab risale al 2009 e da allora le vetture dell'azienda hanno viaggiato sulle strade di mezzo mondo. Nel 2015 lo spin-off è stato acquistato da Ambarella Inc, multinazionale della Silicon Valley quotata al Nasdaq, specializzata nel campo dei semiconduttori e delle nuove tecnologie.

11 maggio 2019 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us