Motori

Gli hacker ti rubano l’auto con la chiave elettronica

I nuovi ladri sfruttano la tecnologia.

Gli hacker copiano le ormai diffuse chiavi elettroniche per rubarti la macchina, lo dicono gli scienziati europei.

“Un test svizzero su diversi modelli mostra che il sistema è molto vulnerabile”

Troppa elettronica a bordo - Le automobili contemporanee sono sempre più farcite di tecnologia: sensori, led, freni di posizionamento elettronici e le note smart key, che utilizzano la tencologia a radio frequenze per aprire gli sportelli e far partire il veicolo. Secondo una ricerca dello Swiss Federal Institute of Technology le smart key che vengono utilizzate normalmente dai costruttori di veicoli, utilizzano i segnali radio a breve distanza, ma questa connessione senza fili è molto vulnerabile, come dimostrano alcuni recenti test.

Prova provata - Utilizzando dieci differenti modelli di otto importanti costruttori, il team svizzero è riuscito a sbloccare e far partire tutti i veicoli sottoposti ad esame. Il sistema che hanno utilizzato i ricercatori svizzeri si basa su due antenne: una in mano all’hacker per entrare nel veicolo e avviare il motore, l’altra nel taschino, per amplificare il segnale tra i trasmettitori e crackare il sistema.

Ci vuole molto poco - Il gruppo di lavoro, modificando la connessione tra le antenne, è anche riuscito a sbloccare e far partire le automobili persino da otto metri di distanza, dimostrando che basta davvero poco per captare la giusta frequenza radio della chiave. E il costo per gli hacker è quasi irrisorio: il kit di strumenti che hanno utilizzato ha un valore che, al massimo, può raggiungere i mille dollari. C’è poi da tenere conto che il furto non lascia traccia: la macchina riceve il suo corretto segnale e la macchina non viene forzata, così l’allarme e gli altri sistemi di sicurezza non entrano in funzione. Inoltre le chiavi elettroniche di un medesimo modello o di uno stesso costruttore, utilizzano il medesimo sistema, così da rendere il lavoro dei ladri ancora più semplice: come si apre un veicolo, così si possono aprirne milioni di esemplari simili.

Le dieci auto più costose al mondo. Guarda la gallery!

19 gennaio 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us