Motori

Dodge svela il nuovo bolide Viper SRT 2013

Motore da 640 CV e gomme da 355 mm.

di
Dodge aggiorna un mito che si rinnova sempre simile a se stesso da vent'anni. Un mostro da 640 CV con launch control che promette prestazioni incredibili abbinate al lusso degli interni.

"A tenere su strada la nuova Viper SRT ci pensano quattro gomme da 355mm"


L'attesa è finita

La solita monster - La Viper non è mai stata un'auto per gente tranquilla o che bada ai consumi. Il primo modello, nel 1992, aveva già 400 CV - un po' meno nella versione italiana per rispettare le norme anti inquinamento - e 664 Nm di coppia. I primi dati ufficiali sulla versione 2013, a dire il vero pochi, mostrano l'avanzamento tecnologico di questa sportiva che è arrivata ora a 650 CV erogati da un V10 da 8,4 litri di cilindrata. Per tenere su strada questo mostro servono gomme da 355 millimetri e un assetto molto sofisticato, che può essere regolato elettronicamente tra due tarature dal guidatore. O meglio: dal pilota.

Lusso dentro - La Dodge Viper SRT 2013, alle prestazioni, abbina un elevato lusso interno. I sedili, per esempio, sono di Sabelt, non marchio che equipaggia anche gli abitacoli Ferrari. Il resto dell'allestimento è personalizzabile e in gran parte a scelta del cliente. La Viper è e resta, quindi, un'auto di nicchia per clienti di nicchia. Ancora sconosciuto il prezzo, ma sarà di nicchia pure quello. (sp)

Ritorno della di Dodge Viper SRT a New York

Ventanni di Dodge Viper

7 aprile 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us