Motori

Auto elettriche: Tesla che va Honda che viene

Cambio della guardia nel settore auto elettriche.

Una notizia buona e una cattiva per gli appassionati di di auto sportive ed ecologiche: la cattiva è che Tesla vuole smettere di produrre la spider elettrica Roadster; la buona è che Honda ha presentato un concept che la sostituirà.

Chi si aspettava una nuova versione della coupé ecologica di Tesla rimarrà sicuramente deluso: la casa automobilistica californiana ha deciso di migliorare - sia esteticamente che funzionalmente - il sistema di ricarica delle sue vetture ma, per contenere i costi, vuole ridurre il numero di modelli presenti a listino.

Al contrario, la giapponese Honda ha mostrato al pubblico del Tokyo Motor Show 2011 la sua EV-STER, una nuova spider con motore elettrico, che verrà commercializzata nei prossimi anni e che potrà sostituire la rivale Roadster, quantomeno nel cuore degli automobilisti più sportivi e, al tempo stesso, eco-sensibili.

Stilisticamente, la macchina riprende il design dell’ibrida CR-Z, con qualche tocco futuribile e tanta fibra di carbonio, per renderla più leggera. Per quanto riguarda, invece, le prestazioni, andrà da 0 a 100 km/h in poco più di 5 secondi e avrà un’autonomia di circa 160 km con un pieno. Stiamo parlando di un concept, quindi performance e linee potranno variare nella versione finale che ammireremo per strada tra un paio d’anni.

Non chiedeteci il prezzo, perché al momento di più non è dato sapere riguardo alla EV-STER. Indicativamente, a parità di caratteristiche, non potrà costare più della Roadster, pertanto si collocherà al di sotto dei 100 mila euro. Si tratta pur sempre di un sogno a quattro ruote rispettoso dell’ambiente, anche se in tempo di crisi forse sarebbe stata meglio una nuova Trabant a batterie ricaricabili, con carrozzeria in plastica riciclata.

Urbee: dalla stampante 3D alla strada

1 dicembre 2011 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us