Motori

Auto elettriche e nuove batterie a ricarica rapida

Auto elettriche: 10 minuti di ricarica, 300 km di autonomia. È la promessa di una nuova tecnologia per batterie a ricarica rapida, a caldo, semplice e molto efficace.

La recente scoperta di un team di ricercatori americani potrebbe dare una spinta decisiva al mercato delle auto elettriche. Tra i principali ostacoli alla diffusione di questi veicoli, oltre al costo d'acquisto ancora elevato rispetto a quello dei veicoli termici, vi sono infatti la ridotta autonomia e i lunghi tempi di ricarica.

Il tempo di un caffè. Con un articolo pubblicato su Joule i ricercatori della Pennsylvania State University affermano di essere riusciti a mettere un punto un processo di ricarica veloce che in soli 10 minuti permette di aggiungere circa 300 km di percorrenza a un'auto elettrica preservando lo stato di salute delle batterie. Una ricarica così veloce richiede alle batterie di immagazzinare più di 400 kW di energia in pochi minuti: un'operazione finora decisamente controproducente, perché danneggia gli accumulatori. A differenza delle batterie convenzionali, però, che si ricaricano e si scaricano alla stessa temperatura, quella messa a punto da Chao-Yang Wang e colleghi si ricarica a 60 °C per pochi minuti e poi si scarica a temperature più basse.

Focus 326
Sul nuovo Focus in edicola uno "speciale" di 78 pagine interamente dedicato alle auto elettriche e ibride. © Focus

In questo modo la batteria non si danneggia e può sostenere lo stesso numero di cicli di una batteria convenzionale. Per ridurre il tempo di riscaldamento e portare l'intera batteria alla stessa temperatura in pochi minuti, Wang e colleghi l'hanno ricoperta con uno strato di nichel che quando viene sollecitato dalla corrente elettrica della ricarica si scalda in soli 30 secondi.

Lunga durata. Dopo vari test condotti a 40, 49 e 60 °C gli scienziati hanno verificato che solo alla temperatura più alta la batteria non si deteriora e riesce a sopportare fino a 1.700 cicli di ricarica rapida. L'accumulatore di controllo, che non era stato riscaldato ed è stato ricaricato alla temperatura di 20 °C, si è invece danneggiato irrimediabilmente dopo 60 cicli di ricarica veloce.

«Questo studio», commentano gli autori, «dimostra come la convinzione che le batterie al litio debbano operare solo a basse temperature vada rivista: l'esposizione delle batterie ad alte temperature per pochi minuti offre vantaggi che superano di gran lunga gli effetti negativi ». Secondo Wang e colleghi, il processo adottato aumenta il costo industriale degli accumulatori dello 0,47% ed è scalabile industrialmente. Ora i ricercatori vogliono spingersi oltre e arrivare alla ricarica di batterie ad alta densità per veicoli elettrici in soli 5 minuti.

24 novembre 2019 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us