Motori

Apple Siri a bordo delle Chevrolet Spark e Sonic

Insieme dal 2013

di
Il mondo dell’auto e quello degli smartphone si muovono verso un’integrazione sempre maggiore. Ne è un esempio Chevrolet che integrerà Siri, l'assistente vocale Apple, nel sistema infotainment dei modelli Spark e Sonic LZ e RS già dal prossimo anno, mentre dal 2014 debutterà un MyLink tutto nuovo a partire dalla Chevy Impala.

"Il sistema di infotainment
MyLink sarà completamente rinnovato nel 2014"

Siri a bordo

L’integrazione tra il sistema di controllo elettronico delle auto in commercio con gli smartphone sta compiendo passi da gigante

Eyes free - Il nuovo sistema Chevrolet sarà compatibile con gli iPhone dotati di iOS 6.0, quindi con l'iPhone 5 e il 4S. L'arrivo di Siri sulla "plancia di comando" consentirà di ascoltare la musica presente sul proprio smartphone, passare dalla modalità radio alla modalità iPod, chiamare i contatti presenti in rubrica, inviare messaggi e gestire l'agenda. Il tutto sfruttando i comandi vocali, naturalmente, in modalità Eyes free, ossia senza interagire con lo schermo quando sei alla guida. Insomma, sarà possibile controllare l'iPhone "a voce" e tenere gli occhi sempre incollati sulla strada.

Nuovo MyLink - Se il 2013 sarà all'insegna di Apple Siri, il 2014 vedrà il debutto di una versione completamente rinnovata del sistema di infotainment MyLink a bordo della nuova Impala. Il sistema sarà dotato d uno schermo LCD da 4.2 pollici di serie o da quello opzionale da 8, sarà sincronizzabile con 10 dispositivi e disporrà della funzione per il riconoscimento vocale in grado di gestire le chiamate, la messaggistica, navigazione, media e molto altro ancora. (sp)

Apple Siri e Chevrolet vanno a braccetto

29 novembre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us