7 concept car futuristiche... ma non troppo

Intelligenti, sempre più simili a salotti su ruote, le vetture del futuro si prenderanno cura degli occupanti, garantiranno comfort e sicurezza e trasformeranno gli spostamenti in un'esperienza di viaggio unica e personalizzata.

porsche-1200x600toyota-concept-1200x600nioeve-1200x600nissaa-1200x600faraday-1200x600miniconcept-1200x600vwb-1200x600Approfondimenti
porsche-1200x600

Mission E Concept (2017). Con la Mission E, Porsche riesce a coniugare l'ecologia con la sportività tipica del marchio. Questa concept elettrica sviluppa una potenza di oltre 600 Cv e accelera da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi. Il silenzio del propulsore elettrico, la trazione integrale e, soprattutto, le 4 ruote sterzanti promettono un'esperienza di guida assolutamente fuori dal comune. La strumentazione di bordo è interamente elettronica e si gestisce senza dover staccare le mani dal volante: il pilota può attivare le varie funzioni accedendo ai menù semplicemente con lo sguardo grazie a uno speciale sistema di eye-tracking.

toyota-concept-1200x600

Toyota Concept-i (2017). Progettata per il futuro e per la guida autonoma, la Concept-i è uno dei progetti più ambiziosi di Toyota. Il sistema di bordo è governato da un'intelligenza artificiale in grado di anticipare i bisogni del pilota e, se necessario, sostituirlo alla guida se è troppo stanco, stressato o comunque non in condizioni di arrivare a destinazione sano e salvo. Tutte le funzioni sono controllate da Yui, un'assistente elettronico alla guida che si occupa di ogni aspetto del viaggio e si occupa del comfort dei passeggeri. Gli interni sono minimal e senza fronzoli, e sono ben visibili anche da fuori quando le grandi porte ad ala sono aperte.

nioeve-1200x600

NIO Eve. Di progettazione cinese, la Eve punta tutto sul comfort e l'adattabilità. I sedili possono ruotare anche di 180° per permettere ai passeggeri di conversare faccia a faccia. I grandi pannelli vetrati offrono una visione immersiva dell'ambiente circostante, in viaggio, oppure possono diventare schermi, ovviamente connessi ai sistemi di bordo e a Internet. Pensata per la guida autonoma, è controllata da un sistema di intelligenza artificiale a rete neurale, che impara progressivamente le preferenze degli occupanti e vi si adatta.

nissaa-1200x600

Nissan IDS. Realizzata interamente in fibra di carbonio, la IDS è un concentrato di tecnologia. Volante, che in realtà è una cloche, e comandi scompaiono quando la vettura entra in modalità "guida autonoma", per lasciare posto a un grande tablet che permette di controllare il sistema-auto, oltre che di lavorare o divertirsi come davanti a pc/console mentre la IDS raggiunge da sola la destinazione desiderata. Pare che sarà possibile ricaricarla in modalità "wireless", ossia senza un collegamento fisico a una presa di corrente, ma ad oggi non sono noti dati sull'autonomia o sulla potenza del motore, anche se ogni dettaglio - affermano da Nissan - dalla carrozzeria alla misura degli pneumatici, è studiato per ottimizzare comfort e consumi.

faraday-1200x600

Faraday Future FF91 (2017). Sviluppata dall'omonima start-up, la FF91 è una grande vettura elettrica da quasi 500 km di autonomia e, con 1.080 Cv, potrebbe diventare una delle vetture più potenti di sempre, con un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,39 secondi. Riconosce chi siede al volante e regola di conseguenza le impostazioni di guida, e già oggi il prototipo può parcheggiare in autonomia (anche senza nessuno all'interno) in un autosilo o in un piazzale. L'azienda ha dichiarato di voler presto arrivare alla guida autonoma completa e di mantenere i consumi allo stesso livello, o addirittura ridurli, per fare della FF91 l'elettrica con la più alta autonomia.

miniconcept-1200x600

Mini Electric Concept (2017). Erede sportiva della Mini E, questa concept di casa BMW è una versione elettrica della Mini Cooper. Monta lo stesso motore della BMW i3 e ha circa 200 km di autonomia. Rispetto alla Mini con motore a scoppio, la E è più aerodinamica, così da ottimizzare consumi e percorrenze. Sarà messa in produzione nel 2019 e sarà in vendita dall'anno successivo.

vwb-1200x600

VolksWagen I.D. Buzz. Erede hi-tech del mitico pulmino VW, questo concept elettrico della casa tedesca entrerà in produzione dal 2020. Verrà realizzato in versione passeggeri e in versione cargo per i trasporti urbani. Potenti batterie al litio gli permettono di raggiungere i 100 km/h in soli 5 secondi. Predisposto per la guida autonoma, il Buzz dispone di volante e sensori a scomparsa e di una serie di telecamere che permettono al sistema di tenere sotto controllo in tempo reale il traffico circostante.

Mission E Concept (2017). Con la Mission E, Porsche riesce a coniugare l'ecologia con la sportività tipica del marchio. Questa concept elettrica sviluppa una potenza di oltre 600 Cv e accelera da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi. Il silenzio del propulsore elettrico, la trazione integrale e, soprattutto, le 4 ruote sterzanti promettono un'esperienza di guida assolutamente fuori dal comune. La strumentazione di bordo è interamente elettronica e si gestisce senza dover staccare le mani dal volante: il pilota può attivare le varie funzioni accedendo ai menù semplicemente con lo sguardo grazie a uno speciale sistema di eye-tracking.