Come riparare le buche stradali in 5 minuti
Una rivoluzionaria tecnologia promette di riparare le buche stradali in 5 minuti e con risultati duraturi.
Quanto è facile imbrogliare l’A.I.?
Sciatori per cani, fucili per tartarughe e scarabocchi per stelle marine: ecco come imbrogliare i software di riconoscimento delle immagini.
Scoperte casuali: il vetro che si ripara da solo
Arriva dal Giappone il vetro per lo smartphone che si ripara da solo. I frammenti, tenuti assieme per 30 secondi, si ricombinano da soli (forse).
Un albero di Natale in cielo
Un Airbus A 380 ha disegnato con la sua traiettoria un albero di Natale sui cieli della Germania.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

L'ape robot che non ha paura dell'acqua
L'insetto meccanico può volare e nuotare, analizzare ecosistemi subacquei e tornare all'asciutto grazie a una mini carica esplosiva. Sarà impiegato nei monitoraggi ambientali.
L'intelligenza artificiale che genera incubi
In vena di un racconto dell'orrore? Chiedete a Shelley, il software creato dal MIT in occasione di Halloween: sta imparando a twittare frasi da brivido, e potete anche darle una mano.
La nuova fantascientifica armatura russa
La nuova dotazione dei soldati russi è fantascientifica, non fantascienza: sarà lo standard a partire dal 2022.
Il nuovo campione di Go è un bot autodidatta
La nuova versione dell'intelligenza artificiale di Google, AlphaGo Zero, non ha più bisogno di noi per batterci a Go. Ha imparato da sola ed è diventata il giocatore più forte di sempre. In meno di un mese!
In scena a Milano la chirurgia del futuro
Il futuro della medicina è hi-tech, ma l'esperienza e il ruolo del medico in carne ed ossa non sono in discussione.
Possiamo costruire i replicanti di Blade Runner?
I robot con le sembianze umane sono già fra noi, ma quanto siamo distanti dalla creazione di un androide in tutto simile all'uomo?
Il materiale che dimentica, come il cervello
Il nuovo composto sintetico si adatta e fa spazio a nuove istruzioni in modo analogo al nostro organo pensante. È l'equivalente elettronico della (fondamentale) capacità di dimenticare.
L'orologio allo stronzio da 90 miliardi di anni
Un nuovo orologio atomico, basato sullo stronzio anziché sul cesio, ha un'incertezza di 1 secondo ogni 90 miliardi di anni: aiuterà nelle misure delle onde gravitazionali.