Robot: l'importanza (per loro) di essere empatici
La progressiva diffusione dei robot sta facendo nascere nuove modalità di interazione tra uomini e macchine. Così si scopre che anche per un robot, essere simpatico è una dote fondamentale.
Autoricarica per pacemaker
Il nuovo dispositivo si ricarica utilizzando il battito dello stesso cuore che sostiene: il sistema funziona, ma è complesso da impiantare e non è perciò adatto a tutti.
Auto senza pilota: contromano per gli adesivi?
Un test condotto in Cina accende i riflettori sullo stato dell’arte della guida autonoma, che potrebbe non essere ancora pronta ad affrontare il traffico delle nostre città.
 
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Smartphone a prova di martellate
Un nano liquido da spalmare sullo schermo dello smartphone lo rende duro quasi come il diamante. E praticamente indistruttibile. 
Tasse per i robot, reddito universale per l'uomo
Se i robot ci rubano il lavoro, lasciamo che contribuiscano al welfare: è la curiosa proposta di Bill Gates. Mentre Elon Musk pensa a un futuro con un salario minimo davvero universale.
Droni con vista d'aquila
I velivoli di sorveglianza saranno presto dotati di una visione ancora più definita, grazie a lenti stampate in 3D che imitano gli occhi dei predatori.
Elon Musk e il destino dell'uomo: farsi cyborg
Se vogliamo sopravvivere all'avanzata delle macchine, ci conviene fonderci a loro, lasciando che l sfera digitale affianchi sempre di più quella biologica: lo dice uno che di futuro se ne intende.
Hyperloop in realtà virtuale
Un video a 360° realizzato da SpaceX mostra un viaggio, in scala, sull treno superveloce di Elon Musk.
I robot più pericolosi? Quelli stupidi
Levatevi il pensiero di macchine più astute e intelligenti dell'uomo: in futuro dovremo temere, piuttosto, i robot ottusi, miopi e sopravvalutati.
La nano carta che si stampa con la luce
Un nanomateriale riciclabile di nuova generazione permette di stampare utilizzando raggi UV al posto dell'inchiostro. E l'ambiente ringrazia.
I robot ad acqua del MIT
Le creature in idrogel si muovono grazie a pompe idrauliche e sono capaci di pescare o calciare una palla: in futuro potrebbero essere impiegate in ambito biomedico.