Come riparare le buche stradali in 5 minuti
Una rivoluzionaria tecnologia promette di riparare le buche stradali in 5 minuti e con risultati duraturi.
Quanto è facile imbrogliare l’A.I.?
Sciatori per cani, fucili per tartarughe e scarabocchi per stelle marine: ecco come imbrogliare i software di riconoscimento delle immagini.
Scoperte casuali: il vetro che si ripara da solo
Arriva dal Giappone il vetro per lo smartphone che si ripara da solo. I frammenti, tenuti assieme per 30 secondi, si ricombinano da soli (forse).
Un albero di Natale in cielo
Un Airbus A 380 ha disegnato con la sua traiettoria un albero di Natale sui cieli della Germania.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

5 mestieri per quando i robot domineranno il mondo
Insegnanti, agenti di viaggio... come clienti, gli androidi: elenco semiserio delle professioni che andranno di moda tra gli umani quando le macchine ci avranno soppiantato nel mondo del lavoro.
Il terzo occhio
Un intervento sul codice genetico di uno scarabeo ha prodotto un risultato inatteso: un terzo occhio perfettamente funzionante. La ricerca è stata poi replicata, per comprendere il meccanismo.
Attenti al cane (di Boston Dynamics)
Non lo vorreste anche voi un cagnolino come questo?
I robot del futuro ci somiglieranno?
Probabilmente no, e ostinarsi a crederlo è da narcisisti: siamo carini, ma piuttosto inefficienti nei movimenti.
Facebook vuole animare la tua foto del profilo
In futuro i volti dei vostri amici potrebbero sorridere, sorprendersi o fare l'occhiolino in risposta a like e commenti: ecco che cosa gli informatici vi stanno preparando per Facebook.
Non saremo la specie dominante ancora a lungo
Serve una nuova casa planetaria, parola di Stephen Hawking: intelligenza artificiale, robot e cambiamenti climatici scipperanno la Terra all'uomo.
Il primo robot al mondo con una cittadinanza
Il quasi androide Sophia ha ottenuto la cittadinanza saudita: un'operazione di marketing... sufficiente però a riaprire il dibattito sui diritti delle macchine e dell'intelligenza artificiale.
L'etica del cyborg
Perché collegare il proprio cervello a un computer è una pessima idea