L'energia del premio Nobel più anziano
Un premio nobel di 96 anni dichiara di aver inventato un congegno capace di produrre, dal solare, energia elettrica in abbondanza e a basso costo.
L’autocoscienza dei robot non è più un tabù
Ecco il primo robot in grado di percepire se stesso nello spazio e di immaginarsi, senza aiuti dall'esterno: un bel passo in avanti verso l'autocoscienza delle macchine. Ma quali sono le implicazioni etiche?
Hyundai Elevate: l'auto che cammina
Hyundai ha presentato al CES di Las Vegas un veicolo di soccorso di nuova concezione, che grazie a 4 lunghissime zampe (e alle "solite" ruote) è in grado di arrivare praticamente ovunque. 
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

ShakeAlert, il sistema di allerta sismico
Un sistema di allarme che può avvisare da pochi secondi a qualche minuto prima dell'arrivo delle onde S, le più distruttive in caso di terremoto.
Che effetto fa l’auto senza conducente?
Un team di ricercatori della Virginia Tech realizza una geniale candid camera con finalità scientifiche per scoprire se siamo davvero pronti per le vetture autonome.
Un nuovo cavo sottomarino superveloce
Si snoda per 6.600 chilometri e lo hanno posato Microsoft e Facebook.  Ma come funzionano i cavi sottomarini di Internet?
7 mezzi di trasporto che non sono andati lontano
Da monorotaie in bilico ad autobus a due piani... senza il primo piano. Le foto e la storia dei mezzi di trasporto più strani che abbiano mai attraversato le strade, o i cieli.
Gay o etero? L'algoritmo lo capisce da una foto
Gay o etero? Uno studio dimostra che una rete neurale può dedurlo da una foto e invita a una riflessione sui possibili usi dell'intelligenza artificiale.
L'AI scrive la fine di Game of Thrones
Una rete neurale deve scrivere l'ultimo atto del Trono di Spade e produce cinque ultimi capitoli: ecco che cosa ha previsto l'AI per la prossima, conclusiva (?), stagione.
Perché l'impatto tra aerei e uccelli è pericoloso?
L'episodio che ha mandato in fiamme il motore di un aereo in Giappone è più frequente di quanto si creda. Ma raramente provoca conseguenze mortali.
Il primo album di Amper, l'artista digitale
Si chiama I AM AI ed è il primo album interamente realizzato da un sistema di Intelligenza artificiale.
Sarà il futuro della musica?