Innovazione

Yara Birkeland: una porta container a zero emissioni e senza equipaggio

Un'azienda norvegese è pronta con la prima nave porta container autonoma e completamente elettrica: un cargo a emissioni zero e senza equipaggio.

La prima nave a emissioni zero e senza equipaggio è stata varata e ha compiuto un riuscito viaggio-test: è quanto ha riferito la società norvegese Yara International, che l'ha costruita. Se l'elaborazione dei dati lo confermerà, il primo vero viaggio di lavoro dovrebbe avvenire entro la fine del 2021 e collegherà due città della Norvegia. Yara International è un'azienda norvegese fondata nel 1905 per combattere, in quel periodo, la crescente carestia che si stava manifestando in Europa. Su quella linea l'azienda si è poi specializzata in vari settori e fu la prima al mondo a creare un fertilizzante azotato, che contribuì a cambiare l'argricoltura e che attualmente rimane la sua principale attività commerciale. Oltre a ciò, Yara studia anche soluzioni per la riduzione delle emissioni e per pratiche agricole sostenibili.

La nave. Yara Marine Technologies ha come obiettivo il trasporto delle merci via mare limitando al minimo l'inquinamento. Nel 2017 la società ha dato inizio al progetto di una nave autonoma, completamente elettrica: oggi la Yara Birkeland - che prende il nome dal fisico norvegese Kristian Birkeland, che scoprì come fissare l'azoto atmosferico sotto forma di ossido - è attraccata nel porto di Horten (Norvegia). Un articolo della CNN riporta che la nave dovrebbe fare il suo primo viaggio autonomo tra Herøya e Brevik (due città norvegesi) entro la fine del 2021, ma in futuro collegherà altri porti commerciali col suo carico di fertilizzanti destinati soprattutto ai mercati asiatici.

Yara Birkeland: operazioni di carico e scarico (illustrazione)
Yara Birkeland: operazioni di carico e scarico (illustrazione). © Yara International

Massimo controllo. Senza equipaggio, il controllo della navigazione sarà affidato a tre centri di controllo a terra. Nei primi mesi il carico e lo scarico della nave sarà ancora affidato ai portuali, ma stando a Jon Sletten, direttore dello stabilimento Yara di Porsgrunn, l'obiettivo è di rendere totalmente autonome tutte le operazioni. La Yara Birkeland, lunga 80 metri e larga 15, potrà viaggiare a una velocità di 13 nodi (circa 24 chilometri l'ora) e sarà in grado di trasportare 60 container a pieno carico.

4 settembre 2021 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us