Innovazione

Wimm Labs presenta lo smartphone più piccolo!

Wimm Labs batte ogni record

Se i grandi produttori del mondo degli smartphone come Apple, Samsung e Nokia puntano a creare nuovi dispositivi dotati di ampio display, peso e dimensioni ridotte allo stesso tempo la “piccola” Wimm Labs ha presentato il suo nuovo smartphone. Dalle dimensioni di un orologio o ancor meglio di un portachiavi questo innovativo smartphone è a dir poco straordinario, pensate che seppur di ridotte dimensioni avrà a bordo l’OS di Google: Android, probabilmente in una versione completamente rivista dagli ingegneri di Wimm Labs per poter essere riadattata al loro pupillo. Secondo le indiscrezioni, provenienti dalla Wimm Labs, Android sarà solamente la base di un nuovo sistema operativo dedicato agli smartphone di piccole dimensioni tant’è che il team sta creando un SDK apposito per spronare gli sviluppatori a creare Apps dedicate a questo nuovo formato di smartphone.

Per quanto riguarda i dettagli tecnici, questo dispositivo sarà dotato di un display da 1.4 pollici, un processore da 667 MHz ed una memoria interna da 32Gb espandibile probabilmente attraverso uno slot MicroSD. Il display, ovviamente touchscreen, avrà una risoluzione di 160 x 160 pixel e per quanto riguarda i sensori, sotto lo schermo saranno presenti accelerometro e magnetometro per il rilevamento della direzione. All’acquisto sarà dotato di una libreria di orologi e sarà possibile visualizzare sul display il meteo, oltre ovviamente a messaggi e l’id di chi chiama.

Per quanto riguarda le chiamate è probabile, ma è solo una supposizione, che sia presente un sistema di vivavoce o potrebbe essere necessario l’utilizzo di un auricolare.

La forma e le ridotte dimensioni fanno di questo smartphone il dispositivo ideale dedicato a tutte le persone che praticano sport o comunque fanno una vita movimentata.

E voi cosa ne pensate, acquistereste uno smartphone così piccolo?

11 agosto 2011 Daniele Perotti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us