Innovazione

Volo MH17, che cosa possono rivelare satelliti militari

Il calore emesso dal lancio del missile che ha abbattuto l'aereo dovrebbe essere stato rilevato da un network di satelliti della Difesa USA. Ecco come funziona questa rete di "sentinelle".

Gli elementi raccolti finora lascerebbero pochi dubbi: l'aereo della Malaysian Airlines esploso nei cieli dell'Ucraina orientale "sarebbe stato abbattuto da un missile terra-aria, lanciato da un'area controllata dai separatisti filo-russi".

informazioni riservate. Il laconico messaggio è stato pronunciato il 18 luglio da Barack Obama durante un discorso alla nazione. Il Presidente non ha spiegato come sia giunto a questa conclusione: ma tutto farebbe pensare che la rete di satelliti militari del Pentagono abbia in qualche modo documentato il disastro, in cui sono morti 298 civili, tra cui 80 bambini e alcuni dei maggiori esperti mondiali di Aids che viaggiavano verso un convegno.

Sorvegliati speciali. A partire dalla Guerra Fredda, il Dipartimento della Difesa USA ha investito in un costoso e capillare network di satelliti che possa intercettare, dall'alto, l'eventuale lancio di missili balistici intercontinentali. Per ovvie ragioni storico-politiche, l'area sopra alla Russia e all'Ucraina è particolarmente ben coperta.

Dagli anni '70 in poi, sono stati lanciati nell'alta atmosfera satelliti dotati di telescopi agli infrarossi sensibili al calore rivolti verso la Terra, che possano captare le scie di carburante emesse dai missili in modo da tenere i vertici militari sempre aggiornati su quanto accade in quelle zone. Gli stessi satelliti sono abbastanza sensibili da rilevare le imponenti colonne di fumo emesse da un vulcano o da un incendio su vasta scala.

Occhi di lince. Negli ultimi anni, questa rete di "occhi" è stata potenziata con il lancio di satelliti ancora più avanzati, in grado di captare scie più sottili in modo più veloce. Lo Space Based Infrared System (SBIRS) - così è chiamato il programma - include due satelliti geosincroni (cioè con un periodo orbitale pari al giorno siderale terrestre) posizionati a circa 35.400 chilometri di quota (la ISS, per fare un paragone, orbita a circa 400 chilometri dalla Terra).

È quindi probabile che la scia del missile lanciato sul volo MH17, e le tracce della conseguente esplosione siano state captate dalla rete SBIRS, in modo tanto preciso da stabilire il tipo di missile - poiché ogni missile rilascia una scia diversa, una sorta di "firma" - oltre al luogo da dove è partito e alla velocità a cui viaggiava. Anche i satelliti militari di altri paesi, o i satelliti commerciali che circondano il nostro pianeta, potrebbero nei prossimi giorni rilasciare ulteriori dettagli.

19 luglio 2014 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us