Videogiochi online? Sì, ma non di notte.

La Thailandia proibisce i giochi online di notte. Per i ragazzi meglio dormire.

200379114540_14

Videogiochi online? Sì, ma non di notte.
La Thailandia proibisce i giochi online di notte. Per i ragazzi meglio dormire.
Una città del gioco online Ragnarock, che il governo thailandese vorrebbe bloccare di notte.
Una città del gioco online Ragnarock, che il governo thailandese vorrebbe bloccare di notte.
Il governo della Thailandia ha disposto che, a partire dal 15 luglio, i cosiddetti game-server, i grandi computer che organizzano le comunità di giocatori online, rimangano chiusi dalle 10 di sera alle 6 di mattina, per impedire che i ragazzi che si iscrivono a questi giochi divengano letteralmente assuefatti. In particolare il bersaglio sarebbe un gioco online proveniente dalla Corea, chiamato Ragnarok, che ha visto l'iscrizione di oltre 600.000 ragazzi.
Il ministro di tecnologia delle comunicazioni Surapong Suebwonglee ha spiegato che il gioco in sé non è particolarmente violento, ma la chiusura dei server impedisce ai ragazzi di giocare per lunghi periodi di tempo.
L'efficacia del “coprifuoco del gioco” sarà valutata il 30 settembre, e se sarà giudicato opportuno potrà continuare. Altrimenti saranno prese in considerazione altre misure per impedire ai ragazzi di giocare troppo.

(Notizia aggiornata al 17 luglio 2003)

08 Luglio 2003