Innovazione

Uno zombie sulla scrivania

Ogni giorno più di 30.000 PC vengono schiavizzati all'insaputa dei legittimi padroni e trasformati in strumenti criminali.

Uno zombie sulla scrivania
Ogni giorno più di 30.000 PC vengono schiavizzati all'insaputa dei legittimi padroni e trasformati in strumenti criminali.

Zombie invisibili. Il computer preso in prestito dai cracker non cambia aspetto, ma dedica il suo lavoro a compiti sconosciuti al legittimo proprietario.
Zombie invisibili. Il computer preso in prestito dai cracker non cambia aspetto, ma dedica il suo lavoro a compiti sconosciuti al legittimo proprietario.

E se il vostro fedele PC di colpo si trasformasse in un incontrollabile zombie? Non è la trama di un film horror ma un preoccupante fenomeno di pirateria informatica che sta assumendo dimensioni rilevanti.
Secondo i dati diffusi da Symantec, azienda leader nel settore della sicurezza delle reti, ogni giorno più di 30.000 PC vengono schiavizzati all'insaputa dei legittimi proprietari e trasformati in veri e propri zombie, obbedienti agli ordini di cracker distanti anche migliaia di chilometri.
Il “rito voodo” sui computer avviene attraverso virus, inviati via e-mail o sfruttando le falle di sicurezza dei sistemi operativi. Il virus, una volta giunto a destinazione, installa un minuscolo programma nascosto in grado di controllare il PC quando è connesso a Internet. In tal modo il pirata si costruisce una vera e propria rete composta da migliaia di computer pronti a eseguire ogni suo ordine.
Catturati dai criminali. Tali reti clandestine, dette botnet, vengono utilizzate per i più diversi scopi illeciti. Spesso vengono affittate ad aziende che le sfruttano per l'invio massiccio di spam, la tanto detestata pubblicità online, senza correre il rischio di pesanti multe. Oppure vengono utilizzate per attaccare siti di grandi multinazionali. Immaginatevi per esempio milioni di computer che contemporaneamente cercano di accedere a un sito: i server non riescono a rispondere a tutte le richieste e il sito si ferma. Se si tratta di un servizio di commercio online il danno economico può essere considerevole. Il botnet è infatti uno strumento informatico potentissimo: le migliaia di PC collegati tra loro offrono a chi le controlla una potenza di calcolo quasi paragonabile a quella dei moderni supercomputer.
Guerriglia informatica. Il più alto numero di zombie mai rilevato si è avuto nel marzo di quest'anno, quando due bande di cracker, responsabili della diffusione dei virus MyDoom, Bagle e Netsky si sono scontrate sulla Rete per assicurarsi il controllo di milioni di computer infettati.
Tra pirati e aziende è ormai guerra: i primi mettono a punto virus sempre più sofisticati, capaci di mutare la propria struttura durante la propagazione o capaci di nascondersi in particolari aree dei programmi più diffusi; le seconde sviluppano antivirus e firewall sempre più potenti, il cui utilizzo assorbe però buona parte delle risorse del PC.
Botnet buoni. Ma le reti di computer vengono utilizzate anche per scopi leciti: le botnet legali, cioè costruite con il consenso degli utenti dei computer coinvolti, consentono agli scienziati di avere a disposizione la capacità di calcolo necessaria al raggiungimento di importanti traguardi, come l'analisi dei segnali provenienti dallo spazio (SETI@Home). La Stanford University ha invece sviluppato Folding@home che utilizza il calcolo distribuito per studiare le cause genetiche di gravi malattie come il Morbo di Parkinson o l'Alzheimer.

(Notizia aggiornata al 23 settembre 2004)

23 settembre 2004
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us