Innovazione

Un’app anti-panico per i cellulari degli attivisti

La nuova tecnologia che alimenta la democrazia.

Il governo americano sta lavorando con un gruppo di fornitori tecnologici per creare un’applicazione per smartphone che consiste in un “panic button” per gli attivisti politici dei Paesi in rivolta contro dittatori e governanti.

“L’idea è del governo statunitense che intende aiutare chi si ribella alla tirannia”

Applicazione di sicurezza – A quanto pare il bottone anti-panico avrà delle funzioni automatiche che, una volta schiacciato il pulsante virtuale, serviranno agli attivisti in caso di sequestro dei terminali mobili e in caso di arresto da parte delle forze dell’ordine. In pratica il “panic button” invierà ai contatti di altri "rivoltosi" l’allarme e nel contempo dovrebbe riuscire a cancellare la rubrica dei nominativi, evitando così altri arresti di attivisti politici.

Democrazia da scaricare? – L’idea dell’applicazione tecnologica è nata dal Dipartimento di Stato americano, sull’onda delle recenti rivolte maghrebine e considerando l’importante ruolo che la tecnologia ha avuto e sta avendo nell’organizzazione delle rivolte da parte degli insorti. L’applicazione per favorire il ribaltamento dei regimi è parte integrante della politica estera americana, che intende contribuire a espandere l’utilizzo di Internet e dei servizi online come Twitter e Facebook, nell’alimentare i movimenti per la democrazia nel mondo.

Intervento online – Stando alle informazioni comunicate dal governo USA, la promozione delle tecnologie per promuovere le rivolte a favore della democrazia è attiva fin dal 2008: gli Stati Uniti hanno stanziato finora circa 50 milioni di dollari per contribuire alle azioni degli attivisti in diversi Paesi del mondo. Si tratta per lo più di sistemi informatici per aiutare a bypassare gli ostacoli allestiti dai governi, evitando il controllo della Rete e sostenendo la protezione delle informazioni e delle comunicazioni. (pp)Niccolò Fantini

Le migliori app gratis per Android. Guarda la gallery!

29 marzo 2011
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us