Innovazione

Una scossa all'obesità

Un "pace maker" nella pancia per "uccidere" la fame.

Una scossa all'obesità
Un "pace maker" nella pancia per "uccidere" la fame.

Le nuove frontiere contro l'obesità passano anche dall'elettronica: un piccolo dispositivo per fornire allo stomaco il senso di sazietà.
Le nuove frontiere contro l'obesità passano anche dall'elettronica: un piccolo dispositivo per fornire allo stomaco il senso di sazietà.

L'obesità è una delle malattie più diffuse del nostro secolo: gli studi dell'Organizzazione Mondiale della Sanità evidenziano come la percentuale di persone colpite da questo disturbo sia in continua crescita in tutto il mondo. Una particolare predisposizione genetica, disordini alimentari, vita sedentaria e abitudini di vita sbagliate sono tra le principali cause. Spesso un regime dietetico controllato, attività fisica e terapie a base di farmaci non sono sufficienti per sconfiggere questa malattia.
Una cura elettrizzante. Ma negli Stati Uniti, dove l'obesità è ormai un problema sanitario, sembra che cure e prevenzioni non sortiscano l'effetto desiderato e pertanto si è sempre alla ricerca di nuove cure. La Tuft university di Boston sta sperimentando da qualche settimana un nuovo dispositivo in grado di dare una vera e propria scossa alla cura dell'obesità: si tratta di un apparecchio che inviando allo stomaco impulsi elettrici a bassissima tensione, genera nel paziente una sensazione di sazietà, indipendentemente dalla quantità di cibo introdotta.
Pace maker per stomaci affamati. L'apparecchio è costituito da un elettro stimolatore grande quanto un orologio che viene impiantato appena al di sotto della gabbia toracica, e da un cavo munito di piccoli elettrodi che si innestano nei tessuti muscolari di cui sono costituite le pareti dello stomaco. La generazione degli impulsi elettrici è controllata da un software programmato di volta in volta dai medici in base alle condizioni del paziente, e che viene installato sull'apparecchio mediante un collegamento via radio con un comune PC.
I risultati sui primi 450 interventi portati a termine sono molto diversi da caso a caso: alcuni pazienti hanno perso in breve tempo fino al 40 per cento del peso in eccesso, mentre altri hanno avuto risultati molto meno soddisfacenti. Il Transcend Implantable Gastric Stimulator, perde infatti di efficacia in caso di fame nervosa, dato che il paziente è portato ad ingerire cibo anche senza lo stimolo della fame.

(Notizia aggiornata al 27 maggio 2004)

27 maggio 2004
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Albert Einstein amava la vita, la fisica e odiava le regole. Osteggiato in patria e osannato nel mondo, vinse molte battaglie personali e scientifiche. A cento anni dal Nobel, il ritratto del più
grande genio del Novecento che ha rivoluzionato le leggi del tempo e dello spazio. E ancora: la storia di Beppe Fenoglio, tra scrittura e Resistenza; l'impresa di Champollion, che 200 anni fa decodificò la stele di Rosetta e svelò i segreti degli antichi Egizi; contro il dolore, la fatica, la noia: le droghe naturali più usate nel corso dei secoli.

ABBONATI A 29,90€

Il sonno è indispensabile per rigenerare corpo e mente. Ma perché le nostre notti sono sempre più disturbate? E a che cosa servono i sogni? La scienza risponde. E ancora: pregi e difetti della carne, alimento la cui produzione ha un grande impatto sul Pianeta; l'inquinamento e le controindicazioni dell’energia alternativa per gli aerei; perché ballare fa bene (anche) al cervello. 

ABBONATI A 31,90€
Follow us