Innovazione

Una radice utilizzata per l'igiene orale che non necessita di acqua e dentifricio

Utilizzata in Oriente per l'igiene orale.

A volte, le intuizioni più grandi derivano da gesti comuni visti sotto occhi diversi: allo stilista libanese Leen Sadder è successo proprio questo. A dire la verità non è propriamente una scoperta, ma una rivisitazione occidentale di un oggetto molto utilizzato in paesi come l'India, il Pakistan e il Medio Oriente in generale: il Miswak, un'alternativa ecocompatibile agli spazzolini tradizionali.

Durante la lezione di 3D design presso la "School of Visual Arts" di New York, è stato chiesto di ridisegnare il concetto del primo oggetto gettato via dopo l'uscita dalla classe: il destino scelse per Leen un tubo vuoto di dentifricio. Dopo aver fatto numerose ricerche per cercare di approfondire l'argomento, lo stilista venne a conoscenza di una radice che veniva utilizzata in diversi Paesi per l'igiene orale. L'oggetto in questione, il Miswak, appunto, viene morso ad un estremo, in modo da mostrare le fibre morbide con cui è possibile spazzolare i propri denti, senza la necessità di utilizzare l'acqua. Un vero e proprio sostituto portatile, biologico e biodegradabile di dentifricio e spazzolino; la sfida sucessiva è stata quella di trovare un modo per non costringerci a mordere una radice di un albero, cosa che, in effetti, potrebbe limitare la diffusione in Occidente del Miswak. La soluzione è stata quella di dotare la radice di un tappo, simile ai taglia sigari, con cui è possibile eliminare prima la corteccia e poi le fibre una volta utilizzato. Allo stesso tempo è un metodo per evitare l'infiltrazione di microbi e batteri.

Per promuover il prodotto, che ha preso il nome di "THIS" Toothbrush, Leen Sadder ha deciso di donare un Miswak ad una persona di un Paese in via di sviluppo per ogni radice acquistata. Da provare!

24 maggio 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us