Innovazione

Una password a orecchio

Impronte digitali e scansione dell'iride sono ormai roba vecchia: la sicurezza elettronica di domani potrebbe essere affidata all'unicità dell'orecchio interno. (Alessandro Bolla 24 aprile 2009)

Nel giro di qualche mese la sicurezza elettronica potrebbe essere tutta questione… di orecchio. Un team di ricercatori dell’Università britannica di Southampton (Gran Bretagna) ha infatti messo a punto un rivoluzionario sistema di identificazione biometrica basato sul riconoscimento dell’orecchio interno. O meglio, sul riconoscimento del rumore prodotto dalla vibrazione dell’aria all’interno della coclea, un organo osseo che la cui funzione è quella di ritrasmettere, sottoforma di impulso elettrico, le vibrazione raccolte dal padiglione auricolare.
L'impronta auricolare. Secondo gli scienziati inglesi questo suono, il cui nome tecnico è emissione otoacustica, sarebbe unico ed univoco per ogni essere umano e potrebbe quindi essere utilizzato come sistema di riconoscimento biometrico, proprio come le impronte digitali o la scansione dell’iride. Potrebbe per esempio essere stimolato con una serie di click emessi dal telefonino e captato da microfoni super sensibili posizionati sull’auricolare.
Aziende in pole position. Lo studio dovrebbe concludersi entro la metà del 2010 e, se si dimostrerà valido, potrà di sicuro interessare i produttori di cellulari. Restano ancora da chiarire alcuni punti: per esempio se l’emissione otoacustica rimane identica nel corso della vita o se malattie banali come otite o raffreddore la possono modificare.

29 aprile 2009
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us