Innovazione

Una fotocamera che fa risaltare il grasso "buono"

Una fotocamera fa risaltare il tessuto adiposo buono.

di
Lo sapevi che anche dal calore si può sapere quanto sei in forma? Un nuovo sistema per evidenziare il grasso buono, ovvero il tessuto adiposo bruno, può aiutarti a capire come regolarti.

"Una tecnica innovativa per la lotta contro l'obesità"

Viste speciali

Per aiutare la ricerca - Michael Symonds, autore dello studio pubblicato sul Journal of Pediatrics, fa notare che l’apparecchiatura esisteva già da tempo, ma questa è la prima volta che viene utilizzata per uno scopo di questo tipo. È un passo avanti nella la lotta contro le malattie legate all'obesità peso perché si è rivelato un valido aiuto per la ricerca, anche in campo farmaceutico.

Bianco vs Bruno - Quella che viene misurata non è solo la quantità, ma più che altro il calore prodotto. Questo perché il grasso bianco (cioè cattivo) e quello bruno lavorano in maniera diversa: il primo trattiene le calorie e favorisce l’aumento di peso, il secondo tende a consumarle per mantenere caldo il corpo. In particolare è stato notato che chi ha una predisposizione fin da piccolo all’obesità ha più cellule di tessuto adiposo bianco che di quello bruno.

Aspetti positivi e possibili applicazioni - Questo metodo evita l'utilizzo di macchinari più invasivi e pericolosi come quelli che sfruttano le radiazioni. La possibilità, inoltre, di poter studiare il funzionamento delle cellule adipose può aiutare a favorire uno stile di vita più adeguato, a partire dall’alimentazione: Symonds non esclude che possa essere creato un indice di riferimento da inserire nelle tabelle nutrizionali.

Per essere in salute - Di certo è meglio che tu non abbia mai a che fare con i chili di troppo, e le buone regole da seguire sono sempre le stesse, ma se ti capita, spera almeno sia grasso buono! (sp)

Sei scoperte per “diventare immortali”

11 novembre 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us