Innovazione

Un tubo collegherà New York a Pechino in 2 ore

Collega NY a Pechino in 2 ore.

In piena età vittoriana, si affermò una rivoluzionaria tecnologia che consentiva di trasportare messaggi e piccoli oggetti a distanze ragguardevoli in tempi rapidissimi: erano i primi impianti di posta pneumatica - detti anche tubi di Lamson - e vennero installati negli uffici delle banche e delle multinazionali più importanti dell'epoca. Se non avete ben presente il sistema in questione, vi consigliamo di guardare "Brazil", il capolavoro steampunk di Terry Gilliam, dove viene ampiamente utilizzato durante i tortuosi iter burocratici. Agli inizi dell'Ottocento, ci fu addirittura chi propose di sfruttare la stessa tecnologia per la realizzazione della Beach Pneumatic Transit, la prima metropolitana di New York, ma l'idea venne accantonata perché decisamente utopica. Evidentemente lo era solo per quegli anni, mentre ora i tempi sono cambiati e quegli stessi tubi pneumatici sono stati riscoperti per un nuovo sistema di trasporto, che in futuro potrebbecollegare la Grande Mela a Pechino in un paio d'ore.

Il progetto si chiama ET3 (Evacuated Tube Transport Technologies) ed è davvero ambizioso, perché aspira a coprire l'intero globo terrestre di tubi, che permetteranno così di viaggiare ad altissime velocità con costi estremamente contenuti ed emissioni pressoché nulle, senza dimenticare che non potrà accumulare ritardi di nessun tipo. Tutto si baserà su una doppia conduttura - una per senso di marcia - del diametro di 1,5m nella quale transiteranno capsule delle dimensioni di un'automobile, contenenti i passeggeri, senza attrito alcuno, grazie ad un sistema evoluto di levitazione magnetica analogo a quello già utilizzato per gliShinkansen giapponesi. Si viaggerà come fulmini, dai 600km/h per i collegamenti nazionali fino ai 6.500km/h per quelli intercontinentali; inoltre, non necessitando di motori, né di altre apparecchiature rumorose, tutto sarà assolutamente silenzioso, sia all'interno che all'esterno delle cabine, riducendo ulteriormente l'impatto ambientale.

Ad occhio e croce, questo ET3 ha tutte le carte in regola per diventare il principale mezzo di trasporto del futuro. Rimane ancora qualche dubbio riguardo le imponenti infrastrutture - dalle stazioni alle tubature - necessarie per il suo corretto funzionamento: riusciranno mai le nazioni del mondo ad accordarsi ed a sviluppare una rete globale capillare ed efficiente, per amore dell'umanità e del progresso scientifico? E gli aerei? State tranquilli, anche quelli si evolveranno ed allora potranno portarci... nello spazio!

27 dicembre 2010 Luca Busani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us