Innovazione

Un robot scorpione nel reattore di Fukushima

Verificherà le condizioni interne del reattore che andò distrutto durante lo tsunami del 2011. Un primo tentativo con un robot-serpente fallì senza offrire risultati interessanti.

Un robot che alza la coda come uno scorpione è quasi pronto per entrare ed esplorare il reattore numero 1 di Fukushima, che fu distrutto dall’esplosione causata dallo tsunami che colpì il Giappone nel 2011.

La Toshiba, co-costruttrice del robot, ha fatto sapere che una prima prova verrà realizzata a partire da agosto, quando il robot verrà fatto entrare nel reattore numero 2 per una sorta di allenamento da parte dei tecnici.

I reattori 1, 2 e 3 subirono la fusione del noccioli con un accumulo del materiale fuso alla base dei contenitori nucleari. Il numero 1 fu quello che subì il maggior numero di danni ed è il più difficile da esplorare con mezzi robotici.

Il robot della Toshiba è lungo poco più di mezzo metro. Qui durante una prova di lavoro in un ambiente impervio © Toshiba

CERCARE IL MATERIALE RADIOATTIVO. Superato il test nel reattore numero 2 il robot-scorpione verrà fatto entrare nel reattore numero 1 dove i responsabili dell’impianto nucleare sperano di osservare il carburante ancora presente nel cuore del reattore. Al momento infatti, non si sa ancora esattamente dove sia il materiale a causa dell’altissima radiazione che esso emette. È proprio questo alto livello di emissioni ad aver impedito - finora - alcun tipo di avvicinamento e di ispezione. Solo a quel punto si potrà programmare lo smantellamento dell’impianto che in ogni caso richiederà decenni di lavoro.

Il robot scorpione della Toshiba © Toshiba

SCONFITTO IL ROBOT SERPENTE. Il robot scorpione è il secondo mezzo intelligente che viene fatto entrare nell’impianto. Nell'aprile 2015 un altro robot a forma di serpente tentò la medesima impresa. Si bloccò all’interno del reattore e se ne persero le tracce senza riuscire a rilevare il combustibile al suo interno. Questa volta il robot, che è lungo 54 centimetri, verrà fatto entrare in un condotto usato come passaggio per le barre di combustibile. Il robot verrà guidato da un operatore attraverso un joystick e da esso riceverà immagini e una serie di altre informazioni.

I tecnici nella sala di controllo del robot © Toshiba

LE PROVE LO DANNO VINCENTE. Durante un dimostrazione la Toshiba ha mostrato l’elevata affidabilità del robot e le sue capacità di resistenza alle condizioni estreme e di esplorazione di un ambiente estremamente avverso. Il robot è stato studiato così da poter rimanere nel reattore numero 2 per più di 10 ore.

2 luglio 2015 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us