Innovazione

Un ragazzo si è suicidato alla Foxconn. Dall'inizio dell'anno sono 14.

14 nel 2010!

Non è la prima volta che si parla delle condizioni degli operai cinesi, sfruttati e sottopagati in tutto il Paese senza alcuna garanzia di sicurezza sul posto di lavoro. Ma quando si tratta di Foxconn, si supera veramente ogni limite.

L’azienda Taiwanese possiede un enorme impianto a Shenzen, una delle città-simbolo della “Nuova Cina”, che in 30 anni ha raggiunto i 9 milioni di abitanti, nel quale si producono componenti elettronici come schede madri e schermi in collaborazione con multinazionali rinomate. Per esempio, Apple collabora con Foxconn per la produzione di iPad e iPhone.

Quello che i manager locali amano definire l’“ambiente sociale” di Foxconn sarebbe, a detta dell’azienda, molto curato e vicino alle esigenze degli impiegati. La realtà, purtroppo, è molto diversa, e ciò è dimostrato dall’altissimo tasso di suicidi interni al campus e ai dormitori, che ha costretto Foxconn ad installare (sembra uno scherzo di cattivo gusto) delle reti protettive per evitare che gli abitanti si lancino dalla finestra incontro a morte certa.

E’ notizia di Venerdì scorso il ritrovamento del cadavere di un povero ragazzo di soli 23 anni, impiegato anche lui in Foxconn, che si è gettato da un edificio superando le reti protettive. La sua tragica fine si va ad aggiungere a quella di altri 13 lavoratori (come minimo, essendo le fonti ufficiali), che nel solo 2010 hannno preferito darsi la morte piuttosto che continuare ad accettare condizioni di lavoro infernali.Sfruttamento. E’ proprio questa la parola chiave che sembra emergere dai racconti dei diretti interessati. Un lavoratore su sei, fra quelli intervistati, ha anche denunciato oltraggi di natura fisica da parte dei quadri, i quali però, insieme ai managers, continuano a sostenere che siano tutte menzogne. Il CEO di Foxconn, uno degli uomini più ricchi e potenti della Cina e del mondo, sostiene di non capire il motivo dei suicidi. Intanto, nel dubbio, si gode un fatturato che cresce esponenzialmente ogni anno.

Persino il governo cinese sembra sempre più irritato dal comportamento della compagnia. Chissà cosa ne pensano Steve Jobs, sempre così attento all’immagine e alla pulizia della sua candida Apple... Ma anche Dell, HP, Microsoft e Nintendo, insieme a molte altre.

9 novembre 2010 Raffaele Camoriano
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us