Innovazione

Un prototipo di pannelli solari che funziona al buio

Non hanno bisogno di luce.

Uno dei più grandi punti deboli, se non il più grande, dei pannelli solari è quello di aver bisogno di luce per funzionare: è evidente a tutti che il loro utilizzo è limitato in base a fattori che non possono essere controllati dall'uomo, come il meteo. Questo cruccio ne limita l'utilizzo a zone dove il Sole è ben presente e per diverse ore al giorno: al MIT, ovvero il Massachussets Institute of Technology, è stato prodotto un pannello fotovoltaico che non ha bisogno di luce solare.

Il fulcro su cui ruota il meccanismo di questi pannelli di nuova generazione è un piccolissimo generatore elettrico dotato di piccoli tubi dove si inserisce combustibile e aria, i quali reagiscono creando calore. Il materiale di questi generatori ha dei piccoli buchi: quando la superficie si riscalda questi piccoli buchi fanno in modo che il generatore emetta luce in una particolare lunghezza d'onda. Se si posiziona una cella fotovoltaica in prossimità di questa luce, il gioco è fatto. Nel caso di questo prototipo, il combustibile utilizzato era butano, ma è possibile utilizzare qualsiasi altro materiale che sia in grado di creare calore, come carbone, legno o benzina. Per ora l'energia elettrica rilasciata è un buon punto di partenza, ma i ricercatori sono convinti che perfezionando il progetto sia possibile creare energia sufficiente per alimentare uno smartphone per un'intera settimana.

Il MIT non ha ancora dichiarato quando sarà disponibile in commercio in quanto siamo solo al prototipo di questo progetto: vi saranno ulteriori migliorie prima di mettere in produzioni questi pannelli solari "notturni".

1 agosto 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us