Innovazione

Un grammo di nanostoffa? 450 metri quadrati!

Dopo gli abiti in tessuto misto di cotone e nanofibre, arrivano le stoffe di nanotubi.

Un grammo di nanostoffa? 450 metri quadrati!
A pochi giorni dall'annuncio di una linea di abiti in tessuto misto di cotone e nanofibre, una società americana presenta le stoffe di nanotubi.

Una "pezza" in nanotubi di carbonio del diametro di 10 miliardesimi di millimetro.

Più resistente dell'acciaio e incredibilmente leggero, il materiale ottenuto dai nanotubi di carbonio si presta a molteplici applicazioni industriali, dagli abiti antiproiettile ai cavi di cablatura dei sistemi elettrici degli aerei.

Riproduzione di una struttura a nanotubi uno dentro l'altro.
Il re dei nano materiali

Molte ricerche avevano già messo in risalto la straordinaria resistenza dei nanotubi di carbonio e la loro capacità, a seconda del "metodo di costruzione", di comportarsi come ottimi conduttori elettrici o di calore. Tuttavia, l'ordine di lunghezza dei nanotubi era finora limitata ai micrometri (milionesimi di millimetro), motivo per cui non si era mai riusciti a creare materiali lavorabili per l'industria. Adesso un'azienda americana, la Newcomp, sembra avere risolto il problema e al Nanotech 2007 di Santa Clara (meeting internazionale che si tiene proprio in questi giorni nella Silicon Valley, in California) mostrerà i nanomateriali di grafite adatti a produrre "tessuti" super leggeri.

Nano, ma lungo
«I nostri nanotubi», rivela Peter Antoinette, cervello e proprietario della Newcomp, «sono molto lunghi: si misurano in millimetri, anziché in micrometri!» Il diametro resta comunque sempre "nano", ossia nell'ordine dei miliardesimi di millimetro, e in ogni caso si tratta pur sempre di... tubi, e perciò sono cavi! Ecco spiegate le proprietà delle stoffe in nanotubi di carbonio, lenzuola di grafite senza cuciture che possono arrivare a pesare, si fa per dire, un grammo per 450 metri quadri.

(Notizia aggiornata al 25 maggio 2007)




25 maggio 2007
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us