Innovazione

Tutti i PRO e i CONTRO del nuovo di casa Microsoft!

Ecco tutte le novità, i pro e i contro!

Se il buon inizio si vede dal mattino il nuovo sistema operativo di Microsoft non può che procedere verso il miglioramento. A poco meno di una settimana dalla presentazione ufficiale di Windows Phone 7 abbiamo riscontrato ben 7 pregi di questo Operative System e altrettanti difetti.

Di certo Steve Ballmer, non potrà contare su un pieno successo tanto sperato, ma si sa dopo il lancio di un prodotto qualche difetto viene sempre fuori.

Uno dei grandi difetti è sicuramente la mancanza del supporto flash, ma come dichiarato da Ballmer sarà una problematica temporanea, ma un difetto che non potrà certo essere risolto in breve tempo è la mancanza della funzione multitasking che nei sistemi operativi della concorrenza è molto sviluppata.

Per quanto riguarda la messaggistica, abbiamo riscontrato un altro piccolo ma allo stesso tempo grande difetto, cioè la possibilità di unificare tutti i messaggi, infatti si hanno diverse applicazioni per la gestione della messaggistica: Outlook, Gmail, Hotmail.

Come il problema momentaneo del supporto flash, un altro problema verrà presto risolto stiamo parlando del copia-incolla una funzione essenziale che verrà integrata con uno dei primi aggiornamenti del nuovo anno. Si è parlato molto delle applicazioni per WP7, poche ma buone questo era il motto di Microsoft ma per ora se ne sono viste molte poche solamente 3: eBay, IMDb e Sims 5 chi sa quando potremo vedere le altre?

Vogliamo parlare della mancanza di un client desktop? Senza il qualche anche il più calmo dei clienti potrebbe diventare il più frustrato senza avere un modo semplice per caricare la propria musica i propri video e le proprie foto.

Presi separati questi “difetti” non pesano molto come se presi tutti insieme, che nel complesso portano, invece, molti paragoni tra i vari clienti sui prodotti della concorrenza.

Veniamo ora ai pregi che vi potranno far cambiare certamente idea su questo innovativo Sistema Operativo di Microsoft primo fra tutti è la possibilità di scelta che potrà fare l’utente finale, infatti, alla presentazione ufficiale erano presenti ben 9 smartphone di diversi produttori e questi erano solo i prima, ma la scelta potrà cadere anche sui diversi operatori di telefonia mobile dato che nel primo semestre del 2011 si conteranno 60 operatori di telefonia mobile in 30 paesi.

Altra comodità riguarda certamente la facilità nell’interfacciarsi completamente con il pacchetto office per PC e Mac.

Una netta differenza di WP7 con iOS e Android è certamente la visualizzazione del menù per gli ultimi due è una perfetta griglia, mentre per quanto riguarda Phone 7 la griglia è basata su piastrelle di diverse dimensioni a cui si può applicare una foto, un contatto o una pagina web.

Proprio queste ultime piastrelle di Microsoft rendono Windows Phone 7 unico, il merito è della loro continua dinamicità (Live Tiles)!

La rapidità per scattare una foto è sicuramente un ennesimo pregio dei nuovi dispositivi che hanno il marchio Microsoft, infatti, per poter scattare una foto sarà sufficiente premere il tasto di scatto ed ecco la vostra foto, mentre gli altri OS prevedono procedure molto più lente.

Altro PRO dei telefoni di Redmond è sicuramente il costo molto competitivo, infatti, date le caratteristiche: schermo da 3.5”, processore da 1GHz, 16Gb di memoria, fotocamera da 5 Mp, Mobile Office integrato ed il supporto XboX Live, risultano tra i telefoni meno costosi sul mercato!

Insomma questo nuovo sistema operativo promette bene, ma bisognerà lavorarci ancora molto per poter esaudire il desiderio di Ballmer!

15 ottobre 2010 Daniele Perotti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us