Innovazione

L’intelligenza artificiale scrive la fine di Game of Thrones

Una rete neurale deve scrivere l'ultimo atto del Trono di Spade e produce cinque ultimi capitoli: ecco che cosa ha previsto l'AI per la prossima, conclusiva (?), stagione.

Se siete fan di Game of Thrones i prossimi 12-18 mesi saranno i più lunghi della vostra vita: la prossima e (forse) ultima stagione della saga scritta da George R.R. Martin non arriverà in tv prima del 2019.

Game of... computer. Tra i più impazienti c’è Zack Thoutt, ingegnere informatico, esperto di intelligenza artificiale e grande appassionato del Trono di Spade, che ha deciso di chiedere aiuto alla tecnologia per sapere come si concluderanno le vicende di Lannister, Targaryen e Stark. Thoutt ha alimentato una rete neurale con le oltre 5.000 pagine di romanzo scritte fino a oggi da Martin e ha chiesto al sistema di inventare l’ultimo capitolo della storia.

Il computer si è lasciato prendere un po’ la mano, perché di capitoli ne ha composti addirittura cinque: qui, in inglese, il risultato del lavoro del Game of Thrones (GOT) Book 6 Generator.

fantasy, tv, serie tv, trono di spade, game of thrones
Curiosità: da Focus Storia, Le verità storiche dietro Il Trono di Spade.

Spoiler? La trama ipotizzata dal cervellone conferma alcune delle teorie più accreditate dai fan e che già da qualche tempo circolano in rete: Jamie ucciderà la sorella Cersei, Jon cavalcherà uno dei draghi e Varys eliminerà Daenerys con il veleno. Il sistema di AI non ha però lesinato sui colpi di scena, alcuni dei quali decisamente surreali e (se possibile) non troppo in linea con la storia così com'è stata sviluppata dall’autore: nel primo capitolo, incentrato sulla figura di Tyrion, si scopre che Sansa Stark è in realtà una Baratheon. Non mancano neppure personaggi creati ex novo dal computer, come il pirata Greenbeard.

"Il sistema è ancora imperfetto e la grammatica va rivista, ma si è dimostrato capace di imitare l’uso dell’inglese e le strutture tipiche dello stile di Martin" è la sintesi dei commenti che si leggono anche su pagine online di pubblicazioni popolari e autorevoli.

fantasy, tv, serie tv, trono di spade, game of thrones
Cersei e Jaime Lannister.

Quasi umani. Le reti neurali sono particolari tipi di intelligenza artificiale in grado di imitare i processi di elaborazione del cervello umano. Nascono per elaborare grandi quantità di dati e per individuare schemi e connessioni. Il sistema di Thoutt ha, di fatto, creato un sequel della storia a partire da ciò che ha appreso “leggendo” le migliaia di pagine scritte da Martin.

Troppi errori. A livello teorico un sistema di AI potrebbe affrontare un compito creativo di questa portata senza troppi problemi, ma andando a leggere i cinque capitoli scritti dal computer si scopre che in realtà la sua grammatica è approssimativa e nelle nuove trame ricompaiono personaggi morti da un pezzo, all’inizio della saga, come Ned Stark.

Secondo gli esperti il vero problema è che le 5.000 pagine di storia scritte da Martin non contengono una quantità di dati sufficienti per istruire una rete neurale.

E ad oggi non esiste una tecnologia in grado di ricordare e interpretare correttamente trame ingarbugliate e complesse come quella di Game of Thrones.

Complessità linguistiche. Non ultimo, il problema della lingua: nessuno ha ancora messo a punto un’intelligenza artificiale in grado di utilizzare correttamente migliaia di parole diverse in modo corretto e sensato. Thout spiega che per migliorare l’apprendimento del suo sistema sarebbe necessario dargli in pasto una quantità di testo almeno 100 volte più grande, ma con un vocabolario limitato, pari a quello utilizzato da un bambino.

Martin può insomma dormire sonni tranquilli: nessuna tecnologia, almeno per adesso, è in grado di fare concorrenza al suo genio creativo.

7 settembre 2017 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Qual è la "retta via" indicata dal Corano e dalla Sunna? Come si riflette la Sharìa – la legge divina islamica - sulla vita delle persone e sugli equilibri fra mondo musulmano e occidente? Viaggio nel fondamentalismo religioso, islamico e non solo, per capire cosa succede quando la parola di Dio viene presa alla lettera, non tiene conto dei cambiamenti storici e sociali e si insinua nella politica.

ABBONATI A 29,90€

Come sarà la città del domani? Pulita, tecnologica, intelligente, come quella in costruzione vicino a Tokyo. E in giro per il mondo ci sono altri 38 progetti futuristici che avranno emissioni quasi azzerate nel nome della salute e dell’ambiente. Inoltre, le missioni per scoprire Venere; come agisce la droga dello stupro sul cervello; il paradosso del metano, pericoloso gas serra ma anche combustibile utile per la transizione energetica.

ABBONATI A 29,90€
Follow us