Innovazione

Tablet Android: non riscuotono il successo sperato!

La colpa è di Google?

L’estate porta con se scetticismo e malcontento tra i produttori di tablet Android.Secondo le fonti di Digitimes sembra infatti che molti dei produttori siano più propensi a investire nella ricerca e nello sviluppo di smartphone di fascia alta con display di maggiori dimensioni che non in tablet da 7-10 pollici. Dalle stime di Digitimes sembra che di tutti i produttori che hanno scelto Android, solo Samsung sia riuscita a raggiungere un livello accettabile di share raggiungendo e superando la quota del 10%, mentre le vendite della concorrenza sono state pressoché nulle.

Uno dei principali motivi per cui le vendite dei tablet Android non crescono come sperato è che i produttori di smartphone sono i medesimi dei tablet e spesso questi ultimi non offrono niente di più rispetto ai primi così da non dare un motivo valido agli utenti di fare un secondo acquisto per le stesse funzionalità.

Gli utenti Android sono da sempre differenti da chi sceglie Apple, che ha avuto un enorme successo sia con la commercializzazione dell’iPhone sia con quella dell’iPad, ed in molti casi chi possiede il primo possiede anche il secondo, ma la principale differenza sta anche negli acquisti: gli utenti Apple da sempre sono maggiormente propensi ad acquistare Apps e canzoni nell’Apple Store , a differenza degli “Androidiani” che si orientano maggiormente verso il free. Apple con l’iPad ha creato anche una rete di App dedicate proprio al tablet così da far avvicinare ad esso un maggior numero di curiosi già in possesso di iPhone. C’è da sottolineare però che la prima versione di OS dedicata interamente ai tablet Android è apparsa sul mercato da pochi mesi (Android 3.0: Honeycomb) riscuotendo un buon risultato grazie al Samsung Galaxy Tab 10.1. Con estrema probabilità è possibile che con il prossimo aggiornamento di OS per tablet Google possa aiutare notevolmente dando una spinta al mercato ed invogliando così gli utenti ad acquistare i tablet rendendoli differenti dagli smartphone, non solo perchè dotati di uno schermo più ampio!

Guarda anche queste foto!

20 giugno 2011 Daniele Perotti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us