Stress test: le prove estreme su aerei, giocattoli, elettrodomestici

Mezzi di trasporto, giochi, cellulari: prima di essere venduti devono superare severi test di laboratorio in cui vengono caricati, strappati, congelati... Ecco le “torture” più curiose.

787loadtestboeing_preview570207main_iotw-mpcv-bta-hib_full_previewalta_previewar-ge0_2_previewcorp_test_64a6_cmyk_03011652_previewdekra_trazionetoy_previewlookatsciences_20793_01_previewpe042077_previewrtx4ujf_previewApprofondimenti
787loadtestboeing_preview

Ali in alto! Le ali di un Boeing 787 (modello entrato in servizio nel 2011) vengono piegate ripetutamente da bracci meccanici che ne spingono le estremità per 7,6 metri. Le forze simulate sono una volta e mezzo più intense di quelle che prevedilmente l’aereo dovrà affrontare in volo.

570207main_iotw-mpcv-bta-hib_full_preview

Tuffi spaziali. La capsula Orion, possibile erede dello space shuttle, durante uno splash test. Il prototipo viene lanciato per ottenere un impatto a 75 km/h e con un angolo di 43°, simulando così condizioni di ammaraggio ben più impegnativo di quelle che affronterà "in servizio".

alta_preview

In tasca. Anche gli smartphone sono sottoposti a "torture". Questo, per esempio, sta subendo un test di flessione: l'obiettivo è prevedere gli effetti che si produrranno sul cellulare anche in situazioni impreviste, per esempio se qualcuno si siede tenendolo nella tasca dei jeans.

ar-ge0_2_preview

E ora pedala. Una bicicletta Whistle in un test da stress. A essere messe alla prova sono, tra l'altro, la resistenza della sella e delle manopole del manubrio. Tutti i prodotti possono essere sottoposti a 2 tipi di prove: gli stress test “dinamici”, che provano la resistenza all’usura, e quelli “statici”, che verificano la tenuta sotto un peso.

corp_test_64a6_cmyk_03011652_preview

Aspirazioni alla prova. Un aspirapolvere Dyson in laboratorio mentre viene sottoposto a un test di resistenza: subisce 10 mila sollevamenti, 150 mila allungamenti del tubo flessibile, 10 mila urti contro una parete. Poi è spinto avanti e indietro per 1.357,17 km.

dekra_trazionetoy_preview

Tiriamogli le orecchie. Alcuni conigli di peluche sono maltrattati in un laboratorio della Dekra (un'azienda specializzata in test sulla sicurezza) in Germania. Il test in particolare mette alla prova la tenuta delle orecchie in caso di "strappo” da parte di bambini. Un’altra “tortura” verifica che il giocattolo, a contatto con una fiamma, non prenda fuoco. I giocattoli sono tra i prodotti più “stressati”: prima di ottenere la certificazione devono superare test di carico, di robustezza, di infiammabilità e di tossicità.

lookatsciences_20793_01_preview

Brrrrrr! Non si mette alla prova solo la resistenza all'usura, ai colpi o al fuoco. Ci sono oggetti che devono superare anche i test di resistenza alle intemperie: è il caso di questo componente (il modello del tetto di una casa) sottoposto a una prova in una particolare galleria del vento (di tipo climatico) in Francia.

pe042077_preview

50 mila volte in poltrona. Le macchine da prova dell'Ikea sono forse tra le più note perché, oltre a lavorare nel chiuso dei laboratori, in qualche caso fanno bella mostra di sé anche nei punti vendita. Questa è una delle 30 macchine del “test lab” di Älmhult (Svezia): in 3 giorni simula 50 mila sedute sul divano per provare la flessibilità dell'imbottitura.

rtx4ujf_preview

Occhio al peso. Tra i test subiti dai palloni c'è quello sull'impermeabilità: consiste nello schiacciare la sfera per 250 volte in una “pentola” contenente acqua. Alla fine il pallone viene pesato e, affinché la prova sia superata, il peso può aumentare al massimo del 10%.

Ali in alto! Le ali di un Boeing 787 (modello entrato in servizio nel 2011) vengono piegate ripetutamente da bracci meccanici che ne spingono le estremità per 7,6 metri. Le forze simulate sono una volta e mezzo più intense di quelle che prevedilmente l’aereo dovrà affrontare in volo.