Innovazione

Steve Jobs: Tawkon rimane fuori dall’App Store

Jobs la boccia di nuovo.

L’Odissea di Electrosmog Measuring App l’applicazione sviluppata dal team israeliano Tawkon sembra essere giunta al termine: l’app di cui vi abbiamo parlato nei mesi scorsi ha ricevuto per la seconda volta il rifiuto da parte di App Store.

Questa volta a dare la notizia è stato lo stesso Steve Jobs, che con una e-mail molto concisa ha bocciato la domanda di riesame posta dal CEO Gil Friedlander con testuali parole: “Nessun interesse” chiudendo così la porta in faccia al team di sviluppo israeliano.

Dopo il primo rifiuto da parte di Apple, Tawkon ha deciso di lanciare il suo applicativo nel mese di Maggio per i dispositivi BlackBerry e successivamente nell’Android Market ottenendo in entrambi i casi un ottimo risultato.

E’ probabile che il CEO Apple debba far scontare ancora qualche penitenza al team israeliano a seguito del video lanciato durante il periodo di “Antennagate”, che mostrava come l’iPhone 4 fosse uno degli smartphone con il maggior numero di emissione di radiazioni dopo il Nexus One ed il BlackBerry 9700.

A seguito di questo rifiuto, il team di Tawkon ha deciso di rendere disponibile gratuitamente l’applicativo su iPhone tramite Cydia, l’App Store NON ufficiale dedicato agli iPhone Jailbrekkati.

Con Electrosmog Measuring App, oltre a poter visualizzare il livello di radiazioni a cui venite esposti, potrete sfruttare la funzione allert, che vi informerà quando il vostro melafonino supera il livello massimo non nocivo di radiazioni emesse.

Grazie ad un sistema di mappature potrete trovare, il luogo più salutare dove effettuare la telefonata. (ga)

Le migliori 10 App per iPhone

25 marzo 2011 Daniele Perotti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us