Focus

Starcraft II invade anche iPhone ed iPad

Starcraft su iPhone e iPad.

sc2gameb_169540
|

E' stato uno dei videogame più attesi di tutti i tempi ed in sole 48 ore ha venduto qualcosa come un milione e mezzo di copie: non poteva essere altrimenti, viste le aspettative ultradecennali e visti anche i giudizi entusiastici della critica di settore, così Starcraft II è indiscutibilmente il gioco dell'anno e dubitiamo fortemente che Halo Reach possa insidiarlo. Sembra quindi naturale, quasi fisiologico, che un così grande successo videoludico approdi quanto prima su una delle piattaforme più in voga del momento, ovvero l'iOS 4 che troviamo sui vari iPhone, iPad ed iPod Touch.Nel mese di settembre, approvazione di Cupertino permettendo, vedrà infatti la luce Starcraft II Gameboard. La app, frutto delle fatiche dello sviluppatore Daniel Hellerman, consentirà di controllare e gestire le unità e le mappe di gioco direttamente dai dispositivi Apple. Per funzionare correttamente sarà richiesta l'installazione d'un apposito software sul PC su cui si trova la copia originale del gioco e, per non violare i rigidi copyright che lo tutelano, questo non altererà nessuno dei suoi file e non aggiungerà nessuna funzionalità a quelle già esistenti. In parole povere, otterremo una comoda tastiera super-avanzata per giocare in remoto, né più né meno: d'altra parte, Blizzard, la software house che ha lanciato Starcraft, è nota proprio per la scarsa disponibilità verso tutto ciò che è realizzato da terze parti e che non la coinvolge direttamente nello sviluppo; quindi il buon Hellerman non poteva - e neppure doveva - fare di più. Proprio per questo, il futuro della app sembra alquanto incerto, perché sul suo cammino verso la pubblicazione incombono nubi minacciose.D'altra parte, pensare di giocare a Starcraft II su display di dimensioni così contenute sarebbe un'autentica follia, considerando la complessità dell'interfaccia e del gameplay, quindi il rischio di clonazione sembrerebbe scongiurato a priori; è, però, estremamente dubbio il valore di un'applicazione che non aggiunge granché ad un prodotto pressoché perfetto. Verosimilmente, SC II Gameboard riscuoterà un discreto successo presso gli irriducibili che non riusciranno a staccarsi dal PC neppure a tavola, in palestra o addirittura in coda in tangenziale. Siamo proprio curiosi di vedere quanti saranno tra i milioni che finora hanno acquistato il gioco: poche decine oppure centinaia di migliaia?

 

31 agosto 2010 | Luca Busani