Innovazione

Spyware: anche l'Europa dice "no" alle spie nel pc

Il Parlamento Europeo considera illegittimo il blocco degli utenti che scambiano file piratati via Internet. (Michael Troy, 13 maggio 2008)

Lo scorso marzo avevamo parlato della decisione del Garante per la privacy di considerare illegale l'intercettazione degli utenti che si scambiano file protetti da diritto d'autore tramite le reti P2P (leggi la notizia). In quel caso, appunto, si era fatto ricorso alle leggi sulla privacy, adesso un nuovo emendamento del Parlamento Europeo si spinge ancora più in là.
Le regole della guerra. Ad alcune case discografiche era balenata l'idea non solo di mettere sotto osservazione le connessioni a Internet degli utenti sospetti ma, nel caso si fossero rivelati colpevoli, di "bannarle" definitivamente, impedendo ulteriori accessi alla Rete. Non stupisce, quindi, che il Parlamento Europeo, dopo un'apposita votazione, abbia sancito che questa soluzione è in netto contrasto col principio delle libertà civili e dei diritti umani. Peccato che il voto, anche se del Parlamento Europeo, non abbia il valore di una legge e lasci poi a ciascun Paese la libertà di decidere in merito. L'Italia sembra però avere recepito lo spirito della legge, in anticipo, addirittura, e il Garante sembra intenzionato ad applicarla, come dimostra anche la recente (e imbarazzante) vicenda dei redditi. I pirati di musica e film dovranno essere scovati in qualche altro modo.

13 maggio 2008
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us