Innovazione

Smartphone con due display? Ecco lo YotaPhone!

Dalla Russia con Android.

di
Se uno schermo non ti basta più per organizzare al meglio tutta la tua vita sullo smartphone, lo YotaPhone potrebbe essere il tuo prossimo acquisto. Dalla Russia con… due display.

"Un secondo display per tenere sott'occhio le più cose importanti"
Due al prezzo di uno - La novità dello YotaPhone è data dalla presenza di due schermi: un “classico” touchscreen frontale e uno in bianco e nero sul retro del dispositivo simile a quello di un e-book . I due display possono essere sfruttati per scopi leggermente diversi, rendendoli più utili: davanti fai praticamente tutto grazie al sistema operativo di Google Android 4.1 Jelly Bean, dietro mantieni attivo qualche programma o attività di cui hai bisogno costantemente o comunque per lungo tempo.

Il retro in primo piano - Per visualizzare qualcosa sullo schermo con tecnologia e-ink che funge da secondo schermo, ti basta inviarla da una parte all’altra del dispositivo. Puoi scegliere, per esempio, di tenere sempre sott’occhio il calendario, o magari le indicazioni stradali. Vladislav Martynov, CEO della russa Yota Device, ha spiegato di voler rilasciare strumenti per lo sviluppo di applicazioni ad hoc per il suo gioiellino.

Dalla Russia con furore - Il gioiellino telefonico in arrivo dalla Russia vanta un processore Qualcomm Snapdragon MSM 8960, è dotato di vetri “Gorilla Glass” di Corning e dispone anche della recente connessione LTE. Lo YotaPhone dovrebbe arrivare sul mercato verso la metà di quest’anno e rivelarsi all’altezza di qualsiasi altro dispositivo, se non addirittura migliore, almeno secondo il boss russo. (sp)

26 gennaio 2013
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us